Avvenire di Calabria

Nato a Reggio Calabria il 19 ottobre del 1929, fu ordinato sacerdote dall'arcivescovo Giovanni Ferro il 12 aprile del 1952

Muore don Mauro Fotia, prete reggino che insegnò alla Sapienza

Prima di insegnare all'Università di Roma è stato docente di Scienze Politiche nelle Università di Messina e Trieste

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nella giornata di ieri, venerdì 21 dicembre, è deceduto don Mauro Fotia, sacerdote della arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova residente a Roma, dove è stato docente ordinario di Sociologia Politica all'Università "La Sapienza". Nato a Reggio Calabria il 19 ottobre del 1929, fu ordinato sacerdote dall'arcivescovo Giovanni Ferro il 12 aprile del 1952. Durante la direzione di monsignor Vincenzo Lembo, don Fotia è stato vicedirettore de L'Avvenire di Calabria, settimanale diocesano della chiesa reggina, e rettore della chiesa di San Francesco di Paola al Corso. Ha ricoperto un ruolo decisivo nelle Acli, delle quali fu assistente ecclesiastico.

Prima di insegnare all'Università di Roma, don Mauro, è stato docente di Scienze Politiche nelle Università di Messina e Trieste. Studioso dei rapporti tra classi politiche e masse, ne ha esaminato in particolare i profili legati ai partiti, ai movimenti sociali e alle lobby.

La comunità diocesana lo ricorderà nella preghiera di suffragio affidandolo alla bontà misericordiosa di Dio.
Le esequie, presiedute dall'arcivescovo monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, si svolgeranno in Cattedrale lunedì 24 dicembre alle ore 10.00

Articoli Correlati