Avvenire di Calabria

Si tratta dell'opera di approfondimento giornalistico di Christian Gramstadt

Natale De Grazia, martedì la proiezione del docufilm a Reggio

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non dimenticare, non smettere di chiedere verità e giustizia sulla morte inquietante di Natale De Grazia, non rassegnarsi alla prospettiva che il  caso  del giovane Capitano di Marina reggino - morto per accertata "causa tossica" mentre indagava sulle navi dei veleni -  rimanga tra " i misteri irrisolti del nostro Paese".
 
Sono questi gli obiettivi che spingono il circolo Legambiente di Reggio Calabria ad organizzare, tra le altre iniziative, un appuntamento annuale in coincidenza dell'anniversario della morte del coraggioso servitore dello Stato avvenuta nel dicembre del 1995.
Quest'anno lo farà insieme al Comitato Civico Natale De Grazia di Amantea e l'adesione di Associazioni per l'ambiente e la legalità, il prossimo martedì 12 dicembre alle ore 17,30 presso il Cine Teatro Metropolitano del Dopolavoro Ferroviario di Reggio Calabria.
Qui sarà proiettato "Il veleno della mafia e la legge europea del silenzio", versione in lingua italiana del docufilm realizzato dal  grande regista-giornalista Christian Gramstadt, direttore di rete di ARD, con la collaborazione del giornalista italo-tedesco Sandro Mattioli e della produttrice RAI, Patrizia Venditti, già andato in onda sulla tv francese Arte e programmato per gennaio 2018 dalla rete tedesca ARD.

Il docufilm, dedicato a Natale De Grazia, si occupa oltre che dell' "eroe" calabrese (alla cui vicenda L'Avvenire di Calabria dedicò, come i lettori ricorderanno, un approfondito articolo il 19 maggio scorso) di varie storie di ecomafie, con riferimento alla Calabria e all'Europa. Nel docufilm sono state raccolte testimonianze di giornalisti, ambientalisti, magistrati, pubblici funzionari e cittadini di territori "avvelenati", operatori e osservatori del settore. Con loro si farà il punto sulla situazione attuale e sull'impegno per il futuro.

Articoli Correlati

Sono 7 i comuni “ricicloni” in Calabria

Non c’è nessun comune della Città metropolitana di Reggio Calabria, tra i 7 promossi a “ricicloni” da Legambiente. Un dato esiguo, ma che dimostra che anche qui si può fare.

Giornata mondiale fauna selvatica, il report di Legambiente

Grifone, lontra, tritone, trota mediterranea, orso bruno marsicano, ma anche delfino comune e tartaruga Caretta Caretta tra le specie in pericolo al centro del report sulla fauna selvatica. Buone notizie per il ritorno della foca monaca nel Mediterraneo

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.