Avvenire di Calabria

Ospedale Bambino Gesù: il 18 ottobre a New York i “patrons” parteciperanno alla Clinton Global Initiative 2023

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


I Patrons of Bambino Gesù Children’s Hospital sono un’organizzazione senza scopo di lucro volta a sostenere i progetti umanitari dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù negli Stati Uniti. Con questo spirito prenderanno parte a New York alla Clinton Global Initiative 2023, che partirà lunedì prossimo, 18 settembre con una conversazione speciale, in collegamento da remoto, tra il presidente Bill Clinton e Papa Francesco. Costituitisi da pochi mesi come Corporation, i Patrons del Bambino Gesù hanno il compito di aiutare l’Ospedale della Santa Sede a far conoscere la sua missione e a sostenerlo soprattutto nelle sue attività umanitarie, i progetti internazionali e alcuni “progetti speciali”, come il Centro di Cure Palliative dedicato ai bambini “inguaribili”.

Ogni anno, centinaia di bambini provenienti da tutto il mondo – con patologie molto gravi – sono accolti e curati gratuitamente al Bambino Gesù. A questi si sono aggiunti negli ultimi 18 mesi oltre duemila pazienti ucraini, costretti a lasciare il loro paese a causa della guerra, che hanno trovato cure e accoglienza in Ospedale con le loro famiglie. Il Bambino Gesù è impegnato in progetti di formazione sanitaria in 16 Paesi nel mondo, dal Sud America all’estremo Oriente, passando per il Medio Oriente e l’Africa. L’obiettivo – si legge in una nota – è quello di “consentire ai paesi meno sviluppati di rispondere alla domanda di salute e ai bisogni locali, nella convinzione che solo la crescita umana e professionale del personale sanitario locale – medici e infermieri – possa apportare cambiamenti significativi e duraturi nella cura dei bambini. I progetti si basano su specifici accordi siglati con i Governi o le Istituzioni sanitarie dei vari Stati, e coinvolgono anche Organizzazioni umanitarie internazionali”.

Tra i progetti speciali dell’Ospedale sostenuti dai Patrons, c’è infine il completamento del nuovo Centro per le Cure Palliative Pediatriche, inaugurato nel 2022 nella località di Passoscuro, sul litorale laziale. È dedicato all’accoglienza di bambini e adolescenti con malattie rare, inguaribili, ad alta complessità assistenziale. Ha accolto finora più di 300 pazienti con le loro famiglie. Tutti questi progetti, le attività internazionali, le cure umanitarie e il completamento del Centro delle Cure Palliative, richiedono un grande sostegno economico pari a circa 8 milioni di euro e sono finanziati esclusivamente con il fundraising. Per questo motivo sono stati costituiti i Patrons of Bambino Gesù Children’s Hospital, che porteranno queste esigenze all’attenzione della platea internazionale del Clinton Global Initiative 2023 Meeting.

Fonte: Agensir

Articoli Correlati

Cile: arcidiocesi di Concepción, incendiata la cappella di San Alberto Hurtado appartenente alla parrocchia di San José de Curanilahue

La cappella di San Alberto Hurtado, appartenente alla parrocchia di San José de Curanilahue, nell’arcidiocesi di Concepción, è stata completamente distrutta da un incendio doloso. Il fatto risale a domenica e ne ha dato notizia l’arcidiocesi sul proprio sito. Oltre alla cappella, a cui partecipa una comunità di circa 50 persone, sono stati colpiti anche […]

Parlamento Ue: Schinas (Commissione), “serve il Patto su migrazione e asilo, ne abbiamo bisogno ora”

(Strasburgo) “Gli eventi recenti dimostrano che abbiamo bisogno del Patto su migrazioni e asilo. E ne abbiamo bisogno ora”. Margaritis Schinas, vicepresidente dell’esecutivo Ue, è intervenuto in mattinata dinanzi all’Europarlamento sul nuovo Patto per l’asilo e la migrazione, all’ordine del giorno della plenaria. Il commissario greco ha sottolineato che oggi si ritrova il Coreper a Bruxelles (rappresentanti […]