Avvenire di Calabria

L'allenatore amaranto, che è anche ex dei campani, ha molti atleti indisponibili per guai fisici

Paganese – Reggina, tutti i dubbi di Maurizi

Enzo La Piana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La compattezza dimostrata da tutta la squadra, ha consentito alla Reggina di battere  il più quotato Catanzaro, riuscendovi anche senza il suo capitano De Francesco elemento  imprescindibile del centrocampo. Il merito di ciò, va attribuito al tecnico, che ha trasmesso a Cucchietti e compagni un’ulteriore iniezione di fiducia, facendo si che tutto il collettivo fornisse un tipo diverso di prestazione. Sono stati giorni intensi per Sciamanna. L’ex attaccante della Correggese, ha risposto immediatamente alla riconfermata fiducia del tecnico di Colleferro, con il suo primo gol sotto la Sud. Altra lieta sorpresa - se di sorpresa si può parlare - Bianchimano, rientrato tra i titolari e subito dimostratosi fondamentale per la squadra, che ha beneficiato delle sue intuizioni, nonostante le maniere forti messe in atto dai più quotati avversari per fermarlo, con  Tulissi, Mezavilla e Porcino, quest’ultimo in grado sia di attaccare che difendere - spietato giustiziere della squadra  giallorossa catanzarese - che  stanno contribuendo e non poco a fare la differenza., mentre Bezziccheri e Tulissi  visti sulla trequarti,  permettono di proporre diverse soluzioni. Conto  alla rovescia quindi  in vista della seconda trasferta stagionale contro gli azzurrostellati della Paganese  per la Reggina, che  si prepara al confronto in terra campana. Mister Maurizi, per la  sfida da ex, in quel di Pagani, dovrà fare i conti e valutare le condizioni degli acciaccati Gatti  tenuto ai box a Rende nella prima giornata di campionato, De Francesco e Marino. Qualche difficoltà in più per Laezza, mentre sostituito egregiamente nell’ ultima gara interna al Granillo, da Pasqualoni al suo esordio, si è comportato egregiamente. In ogni caso, mister Agenore,  sta lavorando per sopperire alle eventuali difficoltà del momento. In difesa a sostituire Gatti, potrebbe essere Solerio. Qualora De Francesco non dovesse farcela, sarebbero in due a contendersi la maglia del capitano amaranto: Fortunato e Garufi. Inoltre un infortunio in allenamento costringerà Bianchimano a saltare la sfida di Pagani. Nonostante gli imprevisti, i segnali positivi non sono comunque mancati. La rosa, peraltro abbastanza ampia - contro il Catanzaro è rimasto fuori Bezziccheri tra i migliori del precampionato - ha dimostrato forza d’urto e determinazione. Certo l’avversario di turno, non è dei più facili  da affrontare, ma uscire indenni dal “Marcello Torre” sarebbe  una grandissima iniezione di fiducia per il giovane gruppo amaranto, chiamato a fornire  un’altra prestazione convincente.

Articoli Correlati

Monsignor Morosini chiama Mario Situm: «Grazie»

Dopo la gara di venerdì scorso a Venezia, l’amministratore apostolico di Reggio Calabria ha chiamato l’ala sinistra della Reggina. Il calciatore aveva dedicato il gol e la vittoria a Gesù: «Hai avuto coraggio: il coraggio dei semplici» ha detto il presule.