Avvenire di Calabria

Papa Francesco: ai Verbiti, “la pace è il grido della gente, portiamo la pace ai poveri, ai migranti”. “Non chiudiamo le orecchie al grido degli schiavi di oggi”

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


”La pace è il grido della gente: ascoltiamo questo grido e diventiamo costruttori di pace!”. È l’invito del Papa ai partecipanti al XIX Capitolo Generale della Società del Verbo Divino (Verbiti), ricevuti oggi in udienza ed esortati ad “essere costruttori di pace”. “Il mondo è ferito da conflitti, guerre, distruzione dell’ambiente, violenze contro la vita e la dignità umana, ideologie fondamentaliste e altre piaghe, tante”, l’analisi di Francesco: ”Portiamo a tutti la pace di Cristo, specialmente ai poveri, ai migranti – soffrono tanto – alle donne discriminate, ai bambini, agli esclusi. Dio ha ascoltato il grido del popolo schiavo: non chiudiamo le orecchie al grido degli schiavi di oggi, e siamo creativi nel costruire la pace”.

Fonte: Agensir

Articoli Correlati

Tags: