Avvenire di Calabria

Ai siciliani servono punti per continuare la corsa play-off

Reggina, trasferta a Siracusa: ecco come sta l’avversario

Enzo La Piana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Siracusa, al De Simone – ospitando una Reggina reduce da una gara sotto tono – vorrà fare risultato pieno tra le mura amiche, per continuare a consolidare la già buona posizione in classifica. La squadra siciliana, è attualmente la sesta forza del campionato, con i suoi 47 punti, nelle ultime 5 partite ha sempre vinto. In particolare, ha battuto rispettivamente Melfi, Matera, Vibonese, Fondi e Andria. Con i risultati ottenuti, gli aretusei, centrando proprio ad Andria il risultato pieno, si sono posti a sorpresa nella griglia dei playoff. Quando si presentarono in riva allo Stretto, i siciliani occupavano la penultima posizione in graduatoria, staccati dalla stessa Reggina. Da allora, una svolta impressionante, che tra l'altro in casa ha fruttato ben 33 punti. Nelle ultime dieci gare al De Simone, nove successi e un solo pareggio, con u ruolino di marcia da serie B. In trasferta, la squadra dell’ex Sottil (nella foto), ha conquistato 14 punti, frutto di 3 vittorie, 5 pareggi e 7 sconfitte. Più in generale, l'ultima partita persa dal team risale all’11 febbraio, quando al Via del Mare fu battuto dal Lecce per 2 a 1. Dal punto di vista offensivo è settima, con 39 reti all’attivo, di cui solo 13 siglate in trasferta. Considerando i numeri del reparto difensivo invece, è dodicesima, con 34 reti subite di cui 21 in trasferta. La squadra è composta da diversi elementi esperti: il portiere Santurro, i difensori Cossentino, Turati, Malerba e Sciannamè ed i centrocampisti Russo e Spinelli, senza dimenticare gli attaccanti Longoni, Scardina e Valente. amaranto. Dal punto di vista tattico Sottil, punta sul 4-2-3-1 ma potrebbe non disdegnare il 3-4-3. Tornando alla prossima gara, così come riportato da il “ Siracusano “ è tornato ad allenarsi con gruppo l’attaccante Emanuele Catania, un pensiero in più per gli amaranto e per Zeman.

Articoli Correlati

Monsignor Morosini chiama Mario Situm: «Grazie»

Dopo la gara di venerdì scorso a Venezia, l’amministratore apostolico di Reggio Calabria ha chiamato l’ala sinistra della Reggina. Il calciatore aveva dedicato il gol e la vittoria a Gesù: «Hai avuto coraggio: il coraggio dei semplici» ha detto il presule.

Reggio, si lavora allo sviluppo del Sant’Agata e del Granillo

Si è svolto questa mattina a Palazzo San Giorgio, l’incontro tra il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà e i vertici della società amaranto. Si è parlato dei rapporti tra gli Enti territoriali e la Reggina 1914 per le prospettive di sviluppo.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.