Avvenire di Calabria

Salute: Univ. Cattolica, il 10 luglio un progetto di ricerca e una giornata di studio a Roma su “Digitalizzazione umana del Ssn”

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


“Digitalizzazione umana: dati, economia ed etica per una visione futura del Ssn” è il nome di un progetto di ricerca di Altems Advisory, spin-off accademico dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, che vedrà l’avvio con una giornata di studio nazionale, il prossimo 10 luglio nella capitale (Auditorium Ara Pacis – ore 9). Il futuro del Servizio sanitario italiano, spiegano i promotori, “sarà influenzato da una complessa interazione di diverse variabili chiave, tra cui dati, economia ed etica. Esaminare queste variabili è fondamentale per sviluppare un approccio sostenibile e orientato al miglioramento continuo del nostro sistema sanitario. L’implementazione di tecnologie avanzate, come i sistemi di registrazione elettronica dei pazienti e l’analisi dei big data, consentirà una valutazione più accurata delle necessità sanitarie della popolazione. L’accesso ai dati in tempo reale favorirà la prevenzione delle malattie, la pianificazione di interventi di programmazione sanitaria e la gestione ottimale delle risorse. La sicurezza e la privacy dei dati dovranno essere priorità, garantendo che le informazioni sensibili siano trattate con la massima attenzione”.
Allo stesso tempo, “la sostenibilità finanziaria deve essere bilanciata con l’accessibilità universale ai servizi sanitari. Una gestione oculata delle risorse, l’ottimizzazione dei processi e la ricerca di sinergie tra settori pubblici e privati contribuiranno a mantenere un sistema sanitario robusto ed equo. La distribuzione delle risorse dovrebbe essere basata su criteri di necessità, efficacia e equità, evitando discriminazioni e garantendo una copertura sanitaria completa”.
In questo scenario, Altems Advisory da diversi anni è impegnata in attività di ricerca legata al monitoraggio dell’innovazione tecnologica e organizzativa nel mondo della medicina, dell’economia e della farmaco-economia per migliorare l’accesso e la programmazione delle nuove tecnologie sanitarie. A tale proposito, l’Advisory ha deciso di strutturare il progetto di ricerca che verrà presentato il 10 luglio, con l’obiettivo di identificare gli attuali “change parameters” per sviluppare dei “value parameters” del futuro che possano accompagnare la digitalizzazione del nostro Paese e dell’ecosistema salute interessato.

Fonte: Agensir

Articoli Correlati

Tags: