avveniredicalabria

A Catanzaro il confronto con suor Maria Ausilia Chiellino, presidente della Federazione degli Istituti Dipendenti dalle Autorità Ecclesiastiche della Calabria

Scuola: la Fidae fiduciosa dopo l’incontro col ministro Azzolina

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il tavolo tecnico sulla scuola tenutosi nei giorni scorsi presso l'Ufficio Scolastico Regionale di Catanzaro, alla presenza della ministra della Pubblica Istruzione, Lucia Azzolina, che ha visto la partecipazione di tecnici e dirigenti scolastici provenienti da tutta la regione, ha partecipato, con vivo interesse, non mancando di fornire il proprio contributo, con un apprezzato intervento, anche la salesiana suor Maria Ausilia Chiellino, in qualità di presidente FIDAE (Federazione degli Istituti Dipendenti dalle Autorità Ecclesiastiche) della Calabria e di referente delle scuole paritarie.

Suor Maria Ausilia, non ha mancato di rimarcare le difficoltà a cui hanno dovuto far fronte gli istituti scolastici paritari, da sempre abituati ad un approccio personalizzato con gli allievi, costretti ad attivare la didattica a distanza dalla chiusura delle scuole causata dalla pandemia. Così come ha tenuto a sottolineare come dopo una prima fase nella quale il governo è stato molto timido nel sostenere, anche finanziariamente, le scuole paritarie, che da sempre svolgono un servizio essenziale per la comunità nazionale, ha fatto un notevole passo avanti nella seconda fase, riconoscendo il loro ruolo sociale e mettendo a bilancio le risorse necessarie per aiutarle a superare il difficile periodo che stanno attraversando. Quindi ha fatto appello agli organi istituzionali regionali, provinciali e comunali, affinché ciò che lo Stato ha previsto nel Piano Nazionale in termini di aiuto per le scuole paritarie non rimanga incagliato nelle maglie strette della burocrazia, ma venga messo subito a disposizione di chi ne ha diritto per potersi mettere nelle condizioni di avviare a settembre le proprie attività, senza creare inutili disagi ai ragazzi e alle loro famiglie.

La presidente FIDAE ha mostrato apprezzamento per le parole della ministra, Lucia Azzolina, soprattutto nella parte in cui lancia un messaggio di speranza affermando: «Il nostro interesse è ripartire a settembre e in sicurezza: vogliamo riportare a scuola gli studenti calabresi e tutti gli studenti italiani che hanno vissuto un duro periodo, lontano dai banchi scolastici. Oggi mi trovo qui, per capire le reali condizioni di tutte le scuole calabresi» quindi paritarie comprese.
Antonio Zavettieri

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.