Avvenire di Calabria

Tommaso Campanella, la comunità di Stignano ricorda la sua figura

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La cittadina di Stignano si appresta a riaprire il sipario sulla storia, la cultura, l’identità della sua comunità. Il Sindaco di Stignano, unitamente alla Giunta municipale e al Consiglio comunale, si appresta a presentare un evento di carattere culturale, per ricordare la figura e le opere di uno dei suoi più autorevoli concittadini, Tommaso Campanella illustre pensatore del Rinascimento. L’evento, organizzato in quattro convegni-spettacolo, avrà come titolo complessivo “Comprendere la verità per immagini e per storie”.

Gli appuntamenti

Il primo appuntamento è previsto per il 19 luglio alle ore 21:00 nella piazza del municipio, e avrà come titolo “T. Campanella: la libertà e la verità nella notizia.”; Il secondo appuntamento avrà luogo il 29 luglio, alle ore 21:00, nella via Carrera, sotto la casa del predetto pensatore, ancora presente, che avrà titolo: “T. Campanella: l’inganno del potere nella comunicazione”; Il terzo appuntamento è fissato per il giorno 30 luglio, ore 21:00, nella stessa via Carrera e avrà titolo: “T. Campanella: l’ipocrisia nella rivendicazione sociale ed eversiva”; Il quarto ed ultimo appuntamento avverrà il 31 luglio, ore 21:00, nello stesso scenario di via Carrera e avrà titolo: “T. Campanella: la tirannide e l’etica della parola”.

Tavole rotonde su Tommaso Campanella

Il format di ognuno dei quattro appuntamenti, non prevederà la sola e tradizionale lezione accademica (nonostante i docenti universitari presenti), ma una tavola rotonda caratterizzata dal dialogo tra gli ospiti presenti nella singola giornata e un giornalista che animerà e condurrà la discussione con le proprie domande, le proprie riflessioni e le espresse opinioni.

Grandi attori interpreteranno Tommaso Campanella

È prevista anche la interpretazione del pensatore calabrese con attori professionisti (Domenico Campolo, Ettore Bassi, Giorgio Borghetti e Andrea Di Maria) e musicisti (Duo sax-pianoforte Matteo Camerieri e Domenica Ilenia Rottura; Claudio Cojaniz; Ensamble Ars Musicae – Duo Vincenzo Alia e Maria Cherubino). Dal 21 al 28 luglio si terranno due Laboratori: "Memorie CinETICHE" a cura di Alberto Gatto, regista; "Le parole e i sensi..." - a cura di Rossella Scherl. Sentiamo ancora i morsi del virus che in quest’ultimo anno, e oltre, ha condizionato la vita di tutti noi, tuttavia esso non può uccidere l’anima di questa comunità e la sua legittima aspirazione di esprimersi attraverso lo studio dell’illustre concittadino pensatore e poeta, che contraddistingue i più significativi elementi identitari della comunità locale.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.