Avvenire di Calabria

Aiuto alla chiesa che soffre costruirà un centro per i cristiani della piana di Ninive, in Iraq

Venduta la Lamborghini del Papa, il ricavato a un asilo iracheno

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un asilo e un centro verranno costruiti per i cristiani della piana di Ninive, in Iraq, rientrati a casa dopo la sconfitta del Daesh. Grazie alla vendita della Lamborghini di papa Francesco.

Nel 2017 la casa automobilistica italiana donò un numero unico del modello Lamborghini Huracán a papa Francesco: fu realizzata dal dipartimento di personalizzazione della casa automobilistica di Sant'Agata Bolognese, "Ad Personam": di colore bianco con strisce giallo che corrono lungo la carrozzeria, in omaggio ai colori della bandiera di Città del Vaticano.

L’auto - autografata sul cofano da papa Francesco - è stata messa all'asta da RM Sotheby’s lo scorso 12 maggio 2018 e il ricavato consegnato direttamente al Papa ha fatto sapere Aiuto alla Chiesa che soffre che a partire da oggi permetterà di realizzare dei progetti di ricostruzione per la comunità cristiana nella piana di Ninive, in Iraq.

«Oggi - affermano Alfredo Mantovano e Alessandro Monteduro, presidente e direttore di ACS-Italia - ACS darà concretezza al gesto del Pontefice finanziando la ricostruzione di due strutture della Chiesa siro-cattolica distrutte dai terroristi: l’asilo intitolato alla Vergine Maria e il centro polivalente dell’omonima parrocchia». Entrambi gli edifici si trovano a Bashiqa, ad appena 30 chilometri da Mosul. Il villaggio è stato gravemente danneggiato dalla guerra, ma la comunità cristiana è tornata in gran numero. Sono infatti state riparate già 405 delle 580 abitazioni distrutte e i cristiani ritornati sono il 50%, ovvero 1.585. «I due interventi finanziati con il ricavato della Lamborghini andranno anche a beneficio delle altre minoranze della zona – spiegano Mantovano e Monteduro - giacché il centro polivalente, capace di accogliere oltre mille persone, verrà utilizzato per matrimoni e feste religiose delle diverse comunità. Sarà il centro più grande dell’area e sarà a disposizione di oltre 30mila abitanti di diverse etnie e fedi».

Il Papa ha scelto di supportare oltre ad Aiuto alla Chiesa che soffre, la Comunità Papa Giovanni XXIII e la Gicam (Gruppo Internazionale Chirurghi Amici della Mano) devolvendo anche a loro parte del ricavato della vendita della Lamborghini Huracán.

Articoli Correlati

Il Vaticano sopprime il Movimento apostolico

Il Vaticano sopprime il Movimento apostolico

Una decisione storica della Santa Sede scioglie un movimento al quale appartengono diversi sacerdoti dell’ arcidiocesi di Catanzaro. Il Movimento Apostolico è diffuso in buona parte delle regioni.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.