Avvenire di Calabria

I neroarancio chiudono la serie al PalaCalafiore per 3-1

Viola, play-out perfetti: staccato il pass per l’A2

Federico Minniti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Play-out perfetti e salvezza conquistata tra le mura amiche: la Viola Reggio Calabria raggiunge il pass per la prossima stagione in A2 dopo una regular seasone agonizzante.
Il merito della rinascita è da attribuire in primis al coach, reggino doc, Domenico Bolignano che - partito tra molti scetticismi - ha centrato il massimo risultato. Sei vittorie in dieci gare, lo stesso numero di successi che il suo predecessore, Antonio Paternoster, aveva ottenuto in 24 gare.
Numeri chiarissimi che esaltano la pallacanestro "semplice" di Bolignano: difesa, transizione, ritmo. Tutti ingredienti che hanno esaltato un gruppo che ha avuto l'umiltà di mettersi a disposizione di tre talenti genuini come Voskuil, Fabi e Powell.
Coach Bartocci, allenatore della Proger Chieti - apparsa in piena crisi di valori tecnici nella serie - ha indicato nei tre giocatori la vera arma in più della Viola.
Probabilmente un lusso, considerando la categoria e il valore assoluto di questi (soprattutto Powell). Onore al merito al General Manager, Gaetano Condello, di aver pescato due rimpiazzi dopo un mercato di gennaio deleterio.
Sull'andamento societario non si è nascosto il patron Giancesare Muscolino che pochi minuti prima di concedere alla squadra il giusto tributo della sala stampa ha affermato come la proprietà sia "già a lavoro per ricostruire la dirigenza".
Una tabula-rasa che - in qualche modo - è stata anticipata dall'assenza in tribuna dell'attuale presidente del consiglio d'amministrazione, Raffaele Monastero, ampiamente contestato dal tifo organizzato, nonostante la salvezza ottenuta grazie alla robusta vittorio per 98-84 con Chieti dell'ex Falluca.

Articoli Correlati

Viola Reggio Calabria, avviata la liquidazione della società

Il club neroarancio ha avviato le procedure previste dalla legge per la nomina di un liquidatore, il quale si interfaccerà con il comitato costituito ”Mito Viola” per salvaguardare l’azienda dal punto di vista finanziario e sportivo.

Viola Reggio Calabria, è corsa contro il tempo

Dopo le annunciate dimissioni (ma non formalizzate) del presidente Aurelio Coppolino, lo scorso 3 novembre, la società neroarancio è passata «nella mani» del sindaco Giuseppe Falcomatà: tra raccolta-fondi dei tifosi e la ricerca di una proprietà.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.