avveniredicalabria

La Commissione europea ha in cantiere un nuovo piano d’azione sull'uguaglianza di genere e l’emancipazione di donne e ragazze

Violenza su donne: «Stop in Europa e in tutto il mondo»

Sarah Numico

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

«Il nostro obiettivo è molto chiaro: porre fine a tutte le forme di violenza contro donne e ragazze. Lo dobbiamo a tutte le vittime». Questo promette oggi la Commissione europea in una dichiarazione in vista della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre). Il problema è enorme: «Una donna su tre nell’Ue ha subito violenza fisica e/o sessuale» e la violenza «contro donne e bambini è aumentata da quando sono iniziate le misure di blocco del Covid-19», si legge nel testo che esorta «tutti gli Stati membri a sviluppare e attuare misure» straordinarie in questo momento. «Il cambiamento è possibile, ma richiede azione, impegno e determinazione»: l’Ue sta già lavorando su molti fronti, ma nei prossimi giorni presenterà anche un «nuovo piano d’azione sull’uguaglianza di genere e l’emancipazione di donne e ragazze nelle nostre azioni esterne». La Commissione chiede anche agli Stati membri di ratificare la Convenzione di Istanbul, «primo strumento giuridicamente vincolante a livello internazionale per combattere la violenza contro le donne e la violenza domestica», che «è una violazione dei diritti umani e non ha posto nell’Ue e in nessun’altra parte del mondo».

Articoli Correlati

Uecoop: «Imprese pronte ad assumere nel 2021»

“Il 15% potrebbe assumere nuovo personale per approfittare di un possibile rimbalzo dell’economia con una ripresa degli ordini e del fatturato dopo il brusco calo dovuto all’emergenza Covid”.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.