Avvenire di Calabria

L'attacco del Forum territoriale del Terzo Settore: ''Ritirare quel progetto, offende l'articolo 1 della Costituzione''

Welfare, l’idea del Comune: «Prestazioni professionali gratuite»

Pasquale Neri *

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Lascia senza parole il progetto “volontari per il Sociale” varato del Comune di Reggio Calabria e finalizzato a “supportare gli operatori del settore nella gestione dei casi in carico e per implementare la qualità dei servizi già esistenti...usufruendo di prestazioni professionali gratuite da parte di operatori sociali volontari

L’Amministrazione Comunale giustificherebbe tale iniziativa con la considerazione che nel tempo si è registrato un progressivo incremento delle richieste di servizi e dell’utenza in carico al Servizio Sociale Territoriale del Comune di Reggio Calabria.

Sorvoliamo sul fatto che, ormai da diversi anni, ad un progressivo depauperamento di risorse è corrisposta una domanda crescente di servizi e ribadiamo che la necessità e l’urgenza di dare vita ad un luogo istituzionale di programmazione comune, tra istituzioni e terzo settore (l’Ufficio di Piano), era ed è una delle possibili risposte a tale condizione ormai strutturale. Fino ad ora siamo rimasti inascoltati.

Confidiamo che l’Amministrazione voglia ritirare il progetto in questione ma intanto, come Forum Territoriale del Terzo Settore di Reggio Calabria, non possiamo esimerci dal fare alcune brevi considerazioni in proposito. Ricordiamo che l’art. 1 della Costituzione afferma che l’Italia è una repubblica fondata sul lavoro, non sul volontariato, nonché il fatto che l’Assessorato al Welfare ha una dotazione finanziaria di alcune centinaia di migliaia di euro, a valere sul PON Inclusione, proprio per incrementare la dotazione organica del settore.

Siamo consapevoli delle difficoltà economiche e finanziarie del Comune e proprio per questo ribadiamo, ancora una volta, la disponibilità a fare la nostra parte (nel rispetto dei ruoli) nelle sedi istituzionali opportune per come previsto, peraltro, dalle leggi 328/00 e 23/03.

* Portavoce del Forum Terzo Settore di Reggio Calabria

Articoli Correlati

covid in Calabria

Covid in Calabria, aumentano i contagi: il bollettino

Di nuovo in salita il numero dei contagi registrato in Calabria. Sale anche il tasso di positività nelle ultime 24 ore. Ma cresce anche il numero dei tamponi effettuati, rispetto allo stesso periodo clou della pandemia.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.