Asp Reggio Calabria, disposto l’accesso antimafia – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Saranno effettuati accertamenti per verificare l'eventuale condizionamento mafioso

Asp Reggio Calabria, disposto l’accesso antimafia

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, su delega del Ministro dell'Interno, ha disposto un accesso ispettivo antimafia nell'Azienda sanitaria provinciale.

"L'accesso - è detto in un comunicato della Prefettura - è stato disposto allo scopo di compiere accertamenti ed approfondimenti per verificare l'eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso".
"L'attività ispettiva della Commissione d'indagine, insediatasi oggi - riferisce ancora la Prefettura - sarà supportata nell'espletamento dell'incarico da personale delle forze di polizia e dovrà essere perfezionata entro tre mesi dall'insediamento, periodo prorogabile di ulteriori tre mesi qualora fosse necessario".

Articoli Correlati

Bimbi autistici. Scaffidi riceverà le mamme del “Volo delle farfalle”

L’auspicio è che l’incontro fissato per le 10 di martedì 4 maggio, con il Commissario straordinario «sia risolutivo ad un problema atavico che sta danneggiando seriamente la vita e quindi, la crescita dei nostri bambini speciali». L’Asp fino ad oggi ha infatti negato i contributi necessari per le cure, nonostante un’ordinanza del Tribunale.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.