Carovana dello Sport integrato, tappa anche a Reggio Calabria – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Nella primavera 2019 gli atleti della Carovana dello Sport Integrato giocheranno in partite dimostrative di Football Integrato

Carovana dello Sport integrato, tappa anche a Reggio Calabria

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Al via il progetto nazionale “Carovana dello Sport Integrato" avviato dal C.S.E.N., Centro Sportivo Educativo Nazionale con il patrocinio del Comune di Reggio Calabria, del Consiglio Regionale della Calabria, della CRPO della Calabria, dell'Università per Stranieri "Dante Alighieri" di Reggio Calabria e del Comitato provinciale Unicef di Reggio Calabria.

Lo scopo del progetto è proporre un nuovo strumento di interazione ed inclusione sociale: il Football Integrato.

Nella primavera 2019  gli atleti della Carovana dello Sport Integrato, a bordo dei pulmini della Solidarietà, Integrazione, Partecipazione, attraverseranno tutte le  Regioni italiane cimentandosi in partite dimostrative di Football Integrato.

In attesa dell'arrivo della carovana, 400 studenti, 20 per ciascuna regione, parteciperanno ad un percorso di alternanza scuola-lavoro durante il quale opereranno con le associazioni impegnate sul territorio e collaboreranno alla stesura della Carta dei Valori dello Sport Integrato.

Per la realizzazione del progetto il C.S.E.N. ha pubblicato un Avviso Pubblico  sul sito www.carovanasportintegrato.it (con scadenza 30 novembre 2018) per la selezione dei 4 equipaggi della  “Carovana dello Sport Integrato”  che viaggeranno dal 17 marzo al 12 maggio 2019 in tutta Italia, per far conoscere lo “sport integrato” e portare il messaggio dell’integrazione sociale e dell’accoglienza delle diversità.

 

Articoli Correlati

Al via la nuova stagione sportiva del Csi di Reggio Calabria

L’Ente di promozione sportiva rilancia la sua azione con uno sguardo privilegiato nei confronti dei quartieri più difficili della Città. L’appello alla politica: «Lo Sport di Comunità non venga esclusa nella ”rivoluzione gentile” necessaria».

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.