Avvenire di Calabria

I vescovi calabresi si sono riuniti a Lorica nei giorni scorsi

Conferenza episcopale calabra, a settembre le linee guida sui problemi pastorali riguardanti le mafie

Il documento sarà pubblicato il prossimo 15 settembre, anniversario dell'uccisione di don Pino Puglisi

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Conferenza Episcopale Calabra si è riunita nei giorni scorsi a Lorica, per una seduta già programmata, ospite di Sua Ecc.za Mons. Leonardo Bonanno, in occasione del suo 50° anniversario di Sacerdozio e del 10° di Episcopato.

Dopo la preghiera iniziale e l’approvazione del verbale della seduta precedente, il Presidente ha ricordato S. E. Mons. Antonio Cantisani, Arcivescovo Emerito di Catanzaro-Squillace, tornato alla Casa del Padre il 2 luglio u.s. e Presidente della Conferenza episcopale calabra dal 1995 al 2002. Nel corso dei lavori sono state accettate le dimissioni da segretario della Conferenza episcopale calabra di Mons. Renzo. Di seguito, è stata resa nota la comunicazione di Mons. Ignazio Sanna, Delegato dalla Sede Apostolica, che, soppresso il Movimento Apostolico dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, ha invitato a procedere al rinnovo dell’équipe formativa del Pontificio Seminario Teologico “San Pio X” e, contemporaneamente, a provvedere, nei modi e nei tempi ritenuti più opportuni, all’Istituto Teologico Calabro “San Pio X”. Su queste due “provviste” si è aperta una proficua e feconda discussione, che ha generato decisioni che quanto prima saranno comunicate.


NON PERDERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI, SEGUI IL NOSTRO CANALE TELEGRAM: VAI AL CANALE


È seguita una riflessione sul “percorso sinodale” tra le Diocesi in Calabria. È stato quindi approvato dai Vescovi un messaggio che verrà rivolto ai Politici per le prossime elezioni regionali, per “la vita buona e giusta” della Regione, mentre Le Linee guida attinenti i problemi pastorali riguardanti le mafie che saranno pubblicate il prossimo 15 settembre, anniversario dell’uccisione di don Pino Puglisi, sono state oggetto di ulteriore approfondimento.

Contestualmente, sono state ribadite le scelte della Conferenza episcopale calabra in merito all’approvazione del programma del 4° Corso accademico per l’anno 2021-2022 su “La Chiesa difronte alla ndrangheta”. Verrà parimenti attivato un nuovo corso di informazione e di formazione sulla “Tutela dei minori” da svolgere nel VI anno.

L’incontro con don Franco Liporace, Direttore Regionale dell’Ufficio Catechistico, ha poi consentito ai Vescovi di fare il punto della situazione del cammino tra le Diocesi calabresi per l’appuntamento del Convegno delle Chiese di Calabria, un cammino che testimonia di fatto la sinodalità delle Chiese.

È stato anche firmato un protocollo d’intesa tra l’Ufficio Regionale per la Pastorale della Salute (Conferenza episcopale calabra) e l’A.I.D.O, l’associazione italiana per la donazione degli organi.


PER APPROFONDIRE: L’impegno dei vescovi calabresi: «Fare squadra contro le disparità»


In conclusione i Vescovi hanno fatto propria la preoccupazione del “Popolo dell’Acqua della Calabria” che si è riunito il 19 giugno, all’Abbazia di Corazzo, non solo per celebrare il 10° anniversario del referendum sulla pubblicizzazione dell’acqua (11-12- giugno 2011), ma anche per rilanciare la campagna per salvare l’acqua in Calabria dalle minacce, sempre ricorrenti, di privatizzazione, per cui la Conferenza Episcopale Calabra, dopo le chiare parole di Papa Francesco sull’acqua nella Laudato Si’, invita tutte le comunità cristiane a difendere e a custodire il bene comune dell’acqua.

Infine, Il Presidente della Conferenza episcopale calabra, Mons. Bertolone ha ricordato che il 3 ottobre pomeriggio a Catanzaro ci saranno le Beatificazioni di Nuccia Tolomeo e Mariantonia Samà.

Articoli Correlati

'Ndrangheta e fede, ecco le linee guida dei vescovi calabresi

‘Ndrangheta e fede, ecco le linee guida dei vescovi calabresi

La ‘ndrangheta si combatte attraverso un’azione pedagogica e liberante. La Chiesa calabrese in campo con nuove norme. Tra i provvedimenti proposti anche la nascita di Commissioni diocesane e sportelli di advocacy per quanti denunciano i clan.

L'appello dei vescovi ai candidati per le Regionali in Calabria

La lettera dei vescovi ai politici per le elezioni regionali in Calabria

La Conferenza episcopale calabra ha diffuso una nota stampa in cui si registra un accorato e dettagli appello alla politica locale. L’occasione è data dalle prossime elezioni regionali. Probabilmente l’ultima spiaggia per una regione dilaniata sotto il profilo economico e sociale.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.