Avvenire di Calabria

Il primo luglio all'Arena dello Stretto insieme ai ragazzi reggini ci sarà anche la band cosentina di musica cristiana

Kantiere Kairòs alla festa dei giovani della diocesi di Reggio Calabria

L'appuntamento è alle 19.30 per l'incontro al quale parteciperà l'arcivescovo metropolita, monsignor Fortunato Morrone

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Venerdì a Reggio Calabria alla festa dei giovani dell'arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova ci sarà spazio anche per la musica, con il concerto di Kantiere Kairòs. L'appuntamento è all'Arena dello Stretto.

Pastorale giovanile e musica. Manca ormai poco all'appuntamento organizzato dalla Pastorale giovanile della diocesi di Reggio Calabria - Bova, dedicato ai ragazzi del territorio diocesano. Per l'occasione, all'Arena dello Stretto, dove i giovani si ritroveranno a partire dalle 19.30, ci sarà spazio anche per la musica, con il nuovo concerto elettrico del Kantiere Kairòs, gruppo cosentino di musica cristiana. Freschi di partecipazione alla serata acustica nella splendida cornice del Duomo di Orvieto lo scorso 15 giugno, la band è stata scelta dalla Pastorale giovanile dell’arcidiocesi di Reggio-Calabria-Bova come special guest della Festa diocesana per i giovani, a cui parteciperà l’arcivescovo metropolita e presidente della Cec, monsignor Fortunato Morrone. 

Il concerto sarà «elettrico non solo per il caldo e la bellezza del posto, ma perché, dopo un po’ di tempo, riprendiamo in mano gli strumenti con tutta la potenza del loro suono per ripercorrere insieme ai giovani di Reggio le nostre canzoni», spiegano Antonello Armieri, Davide Capitano, Gabriele e Jo Di Nardo, rispettivamente voce e chitarra acustica, basso, batteria e chitarre della band.

I giovani di Reggio Calabria cantano con Kantiere Jairòs

Al cuore della festa lo slogan “In piedi, costruttori di pace”, dove l’ultima parola è l’acronimo di politica, amicizia, custodia, ecologia. Su questi aspetti l’arcivescovo aveva invitato i giovani a riflettere durante la Gmg diocesana del novembre scorso. E venerdì quattro ragazzi, appartenenti ad altrettante realtà associative operanti sul territorio arcidiocesano, porteranno la loro testimonianza, raccontando il loro modo di vivere nella quotidianità politica, amicizia, custodia, ecologia integrale. 

L’evento, organizzato in collaborazione con l’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Reggio Calabria e rivolto all’intera comunità arcidiocesana, vedrà anche un flash mob dei giovani per la pace e alcuni stand dei gruppi giovanili nell’incantevole cornice dell’Arena, affacciata proprio sullo Stretto di Messina.

Gli organizzatori hanno deciso di scegliere il Kantiere Kairòs grazie alla sua musica e a un altro ingrediente fondamentale dei membri del gruppo: «Il loro entusiasmo è stato determinante».


PUÒ INTERESSARTI ANCHE: Venerdì l’appuntamento coi ragazzi all’Arena dello Stretto


Don Michele D’Agostino, direttore dell’Ufficio della Pastorale giovanile reggina, commenta: «Una serata di festa in cui riflettere insieme ma anche godere della bellezza della musica con il Kantiere Kairòs». Fra i brani in scaletta, “Un passo oltre”, inno della Marcia francescana 2017, “Kairòs”, che invita a cantare e ballare con «le braccia aperte» per una conversione gioiosa e radicale, insieme alla meditativa “Non temo niente” perché «sei Tu il mio pastore, non manco di nulla»

Articoli Correlati

Le processioni del maestro Stellario Baccellieri

Conosciamo meglio l’artista reggino, conosciuto anche come il Pittore del Caffè Greco o il Pittore dei Caffè. Stellario Baccellieri ama ancora immortalare le processioni della sua Calabria.