Avvenire di Calabria

Stamattina, a Limbadi, diverse scolaresche hanno partecipato al momento di riflessione e ricordo per l'imprenditrice reggina uccisa dalla 'ndrangheta

Maria Chindamo, il sit-in sul luogo della barbara uccisione [VIDEO]

di Federico Minniti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Stamattina, a Limbadi, i familiari di Maria Chindamo (leggi quì la sua storia) si sono ritrovati sul luogo della barbara uccisione dell'imprenditrice reggina per mano della 'ndrangheta. Accanto a loro diverse scolaresche e una rete di associazioni, guidate da Libera che nell'occasione è stata rappresentata dal coordinatore regionale, don Ennio Stamile. L'incontro è stato coordinato da Giulia Melissari, portavoce del progetto "Mettiamoci una firma".

Di seguito il video dell'intervento di Vincenzo Chindamo, fratello della vittima:

Inoltre, in occasione della manifestazione è stato esposto anche uno striscione raffigurante don Italo Calabrò ritratto dall'artista reggino "In buona fede" (alias Federico Giglio).

Articoli Correlati

'Ndrangheta e fede, ecco le linee guida dei vescovi calabresi

‘Ndrangheta e fede, ecco le linee guida dei vescovi calabresi

La ‘ndrangheta si combatte attraverso un’azione pedagogica e liberante. La Chiesa calabrese in campo con nuove norme. Tra i provvedimenti proposti anche la nascita di Commissioni diocesane e sportelli di advocacy per quanti denunciano i clan.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.