Avvenire di Calabria

Forze fresche negli enti locali di Reggio Calabria: si tratta degli Lsu e dei percettori del reddito di cittadinanza

Nuovi lavoratori a disposizione di Comune e Città metropolitana

Intanto al Comune si conclude una selezione per "abilitati": ammessi con riserva 14 per 36 profili in totale

di Federico Minniti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuovi lavoratori a disposizione di Comune e Città metropolitana. La giornata di ieri, 21 luglio, consegna forze fresche agli enti locali di Reggio Calabria. Arrivano dalle liste degli Lsu (lavoratori socialmente utili) e dai percettori del Reddito di Cittadinanza. Scopri come saranno utilizzati.

Nuovi lavoratori a disposizione di Comune e Città metropolitana

In attesa di definire le forme di assunzione del personale mancante in organico, Comune e Città metropolitana di Reggio Calabria si affidano agli Lsu e ai percettori del Reddito di Cittadinanza per far aiutare (parzialmente) la macchina pubblica. Su questo versante la giornata del 21 luglio si può definire "campale".

Da Palazzo San Giorgio, sede del Comune, fanno sapere che «la Giunta comunale di Reggio Calabria ha approvato le schede tecniche dei Progetti utili alla collettività (Puc) che coinvolgeranno i cittadini percettori di Reddito di cittadinanza in percorsi rivolti alla tutela del bene comune ed all’affermazione dei diritti e della dignità di persone che vivono particolari condizioni di disagio esistenziale e lavorativo».

Nel frattempo, nel Palazzo dirimpettaio intitolato a Corrado Alvaro e sede della Città metropolitana si esulta. Il motivo è la stabilizzazione di 30 lavoratori socialmente utili (lsu). In realtà, si tratta di un primo atto. Ma questo basta al vicesindaco metropolitano Neri, almeno per ora: «Adesso, l’Ente potrà contare su nuovi dipendenti da utilizzare nelle mansioni coerenti col loro profilo di inquadramento per poi valorizzarli fino all’aumento».

Concorsi, nessuna novità. Anzi...

Intanto, una settimana fa si è conclusa la procedura di selezione di quanti erano risultati idonei in altri concorsi in Italia (le famose graduatorie bloccate). A leggere la determina, firmata dalla dirigente Stracuzza, saranno valutati 14 profili (ammessi con riserva) sui 36 posti disponibili per l'assunzione a tempo indeterminato presso il Comune di Reggio Calabria. In totale hanno partecipato alla selezione 27 persone (compreso gli esclusi).


PER APPROFONDIRE | Neri e la stagione concorsuale, la nostra intervista (Leggi l'articolo)

Articoli Correlati

Cannizzaro sui 45 milioni destinati a Reggio

45 milioni destinati a Reggio. Il deputato reggino Francesco Cannizzaro parla di meriti di Forza Italia. A fargli eco, il collega di partito e capogruppo della commissione bilancio, Roberto Pella.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.