Avvenire di Calabria

L'intervento del governatore della Calabria dopo le polemiche sulle scelte di Ryanair

Rotte aeree, Oliverio garantisce impegno equo per i tre scali

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A giorni -informa una nota congiunta dei Dipartimenti Turismo ed Infrastrutture della Regione Calabria- sarà pubblicata la manifestazione d’interesse, nelle more della procedura di autorizzazione dell’aiuto, da parte della Commissione, alle compagnie aeree, quale avviso esplorativo con l’obiettivo di favorire lo sviluppo del sistema turistico e ricettivo della Regione Calabria nonché migliorare la mobilità da e verso la Regione e la connettività della stessa. Le tratte aeree sono state individuate sulla base di un confronto con i soggetti gestori dei tre scali aeroportuali calabresi e, nel rispetto dei criteri definiti al punto 142 degli Orientamenti, ne è stata data comunicazione al Ministero delle Infrastrutture e ad Enac che non hanno sollevato osservazioni. Già nel mese di agosto sono state informate di questa iniziativa le compagnie più importanti che operano a livello europeo e, a tal proposito, il Presidente Oliverio ha già in programma una serie d’incontri con alcune di esse per illustrare le opportunità messe in campo dall’amministrazione regionale con uno stanziamento di 11 milioni di euro già deliberate dalla Giunta regionale il nove agosto scorso. Il regime di aiuto che si intende attivare prevede la concessione di un contributo a uno o più vettori aerei che garantiranno per tre anni nuovi collegamenti (nuove rotte, nonché l’incremento delle frequenze dei collegamenti esistenti) tra gli aeroporti della Regione Calabria per le destinazioni di arrivo/partenza. Ciascun collegamento dovrà garantire un minimo di passeggeri annui trasportati pari, mediamente, al 70% dei posti offerti per ciascuno dei tre anni per i quali è concesso il contributo. Per ciascuna rotta l’aiuto potrà essere concesso per una durata complessiva di tre anni, a decorrere dalla data di stipula della convenzione con l’Amministrazione Regionale, a fronte dell’impegno irrevocabile da parte del beneficiario di assicurare l’esercizio della rotta per successivi ulteriori tre anni e con un numero di passeggeri garantiti non inferiore alla media dei passeggeri dei tre anni precedenti. Gli aiuti potranno essere concessi sino al 31 Dicembre 2022. L’avviso dà la facoltà ai vettori di proporre l’attivazione di ulteriori collegamenti nazionali e internazionali rispetto a quelli individuati sulla base dei fabbisogni espressi dai soggetti gestori degli scali, non operati da/per gli aeroporti oggetto di intervento alla data di pubblicazione dell’avviso. Alla luce di quanto rappresentato, è evidente che tutte le compagnie aeree interessate potranno manifestare il proprio interesse per una o più nuove rotte da uno o più degli scali calabresi. “Il nostro impegno -dichiara il Presidente Oliverio- rimane costantemente rivolto allo sviluppo di tutto il sistema aeroportuale calabrese, senza esclusione alcuna. Respingiamo, pertanto, alcune dichiarazioni strumentali apparse sulla stampa che tendono a fuorviare e disinformare l’opinione pubblica, sostenendo che lo scalo reggino viene trascurato dall’amministrazione regionale”. “Continueremo a seguire con grande attenzione -conclude il Presidente della Giunta regionale- tutta la fase d’individuazione delle compagnie che presenteranno le proprie proposte per i diversi scali nel rispetto dei programmi che le società aeroportuali hanno precedentemente comunicato ai Dipartimenti regionali”.

Articoli Correlati

Cannizzaro, la proposta di una scuola di formazione aeronautica

Nell’ambito di un più vasto progetto dell’Enac, il progetto mira alla formazione di figure che ruotano intorno al mondo del trasporto aereo. La scuola, supportata dall’Enac, si avvarrebbe di un partenariato con la Regione Calabria e l’Università Mediterranea

Aeroporto dello Stretto, è scattata l’ora delle low cost

Raggiunto l’accordo con Ryanair che dovrebbe operare con una tratta nazionale e una internazionale dallo scalo di Reggio Calabria. Soddisfatto il presidente di Sacal, la società di gestione dei tre aeroporti calabresi, Arturo De Felice.

Aeroporti di Calabria: in due le contendenti

Sono Ase e Sacal secondo una prima analisi degli uffici Enac; escluso il gruppo imprenditoriale dei Greco. Intanto il presidente della Provincia, Raffa, conferma l’esercizio provvisorio per Sogas grazie ai 600mila euro dell’Ente intermedio.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.