Avvenire di Calabria

Settimana sociale: card. Zuppi al Papa , “lei è in primo poeta sociale”. “Qui nessun vittimismo, tanta gioia e tanti problemi affrontati”

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


(Trieste) “Lei è il primo poeta sociale, ce ne ha indicati tanti e lei è il primo. Grazie perché non si stanca di ricercare la pace – perché la guerra è la fine di ogni socialità – e ricorda a tutti di essere artigiani di pace”. Lo ha affermato questa mattina il card. Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna e presidente della Cei, accogliendo Papa Francesco al GCC – Generali Convention Center di Trieste per l’assemblea plenaria conclusiva della 50ª Settimana sociale dei cattolici in Italia. “Siamo felici di questo incontro di questi giorni e di essere con lei”, ha spiegato il porporato: “Grazie perché la sua presenza è una benedizione e ci aiuterà a vivere non una settimana ma tutti i giorni come sociali e condivisi. Come fa un cristiano a non essere sociale? Sarebbe un asociale” e questo “non funziona”. “In questi giorni – ha evidenziato il card. Zuppi – qui nessun vittimismo, qui non si è lamentato nessuno”, solo “tanta gioia e tanti problemi affrontati, tanti problemi da amare”. “La Chiesa in Italia al centro ha sempre e solo Gesù e per questo il prossimo ad iniziare dai suoi e nostri fratelli più piccoli”. Facendo la lista dei ringraziamenti il presidente della Cei ha sottolineato che “l’applauso più grande qui è stato per i volontari perché sono stati generosissimi”. A Trieste, “ci siamo sentiti a casa, abbiamo trovato una vera piazza Unità d’Italia”: “Abbiamo trovato tanta cultura del vivere insieme”, ma anche “tante ferite, eredità di dolori terribili da tutte le parti”. “Credo che incontri come questo aiutino a rendere le differenze quello per cui le abbiamo, una ricchezza per tutti”.

Fonte: Agensir

Articoli Correlati

Tags: