Avvenire di Calabria

Il novello prete ventottenne è originario della ridente cittadina tirrenica di Santa Maria del Cedro

Un’ordinazione a San Marco Argentano-Scalea: don Domenico Pandolfi è sacerdote

Proprio nella sua parrocchia, domenica - nella solennità del Corpus Domini - celebrerà la sua prima messa

di Giovanni Celia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nella festa della visitazione della Beata Vergine Maria, lunedì 31 maggio nella Chiesa Cattedrale di San Marco Argentano il vescovo di San Marco Argentano-Scalea, monsignor Leonardo Bonanno ha conferito l’ordinazione sacerdotale al diacono don Domenico Maria Pandolfi, 28 anni, originario della ridente cittadina tirrenica di Santa Maria del Cedro. 

La celebrazione, con il rispetto delle norme anti-covid, ha visto la partecipazione di diversi sacerdoti diocesani e anche da fuori diocesi. Era presente alla solenne concelebrazione l’intera equipe formativa del Pontificio Seminario San Pio X di Catanzaro, guidata dal Rettore mons. Rocco Scaturchio. Ha animato la liturgia il coro parrocchiale “S. Cecilia” della parrocchia di Santa Maria del Cedro. Il servizio liturgico è stato curato dai seminaristi della Diocesi. All’omelia il Vescovo mons. Bonanno, ha ringraziato il Signore e la Vergine Santissima per questo nuovo levita che entra a far parte del presbiterio diocesano, arricchendolo di nuovi carismi. Don Domenico Maria, ha accolto l’invito del Signore vivendo il suo impegno in parrocchia come ministrante, cantore e infine come organista, sostenuto e seguito dalla sua famiglia ricca di tanta fede. Dopo il liceo classico, ha fatto il suo ingresso nel Pontificio Seminario San Pio X di Catanzaro per l’anno propedeutico e poi per il tradizionale percorso teologico e filosofico.

Ha svolto il suo servizio diaconale -che continuerà ora da sacerdote- presso il Seminario di San Marco Argentano come animatore, addetto all’ufficio della Caritas diocesana e come maestro di musica sacra.

Alla celebrazione era presente una nutrita rappresentanza della sua comunità parrocchiale con il Parroco don Gaetano De Fino, e le autorità civili e militari. La stessa comunità, si era preparata al grande evento con una settimana mariana, dove sono stati presenti diversi sacerdoti per la predicazione e le confessioni. Il novello sacerdote, celebrerà la sua prima messa solenne nella sua chiesa parrocchiale Nostra Signora del Cedro in Santa Maria del Cedro domenica 6 giugno alle 11, solennità del Corpus Domini.

Articoli Correlati

'Ndrangheta e fede, ecco le linee guida dei vescovi calabresi

‘Ndrangheta e fede, ecco le linee guida dei vescovi calabresi

La ‘ndrangheta si combatte attraverso un’azione pedagogica e liberante. La Chiesa calabrese in campo con nuove norme. Tra i provvedimenti proposti anche la nascita di Commissioni diocesane e sportelli di advocacy per quanti denunciano i clan.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.