Avvenire di Calabria

Villa Genoese Zerbi ospita la mostra “Il Giardino delle Delizie”

Con l’obiettivo di esplorare i temi della fragilità umana, della complessità relazionale e della percezione

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un'esperienza immersiva e multisensoriale nella mostra curata da Techné Arte Contemporanea

"Il Giardino delle Delizie" è il titolo scelto per la prima mostra che si terrà a Villa Genoese Zerbi, dall’11 luglio al 31 agosto 2024. E che segna l’inizio della nuova era della residenza storica firmata Vincenzo Pennestrì.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Un'esperienza immersiva e multisensoriale attende i visitatori della mostra curata da Techné Arte Contemporanea. E realizzata in collaborazione con Villa Genoese Zerbi. Con l’obiettivo di esplorare i temi della fragilità umana, della complessità relazionale e della percezione attraverso un'ampia gamma di opere d'arte contemporanea.

«Sapere che Villa Zerbi riaprirà le sue porte per ospitare un evento culturale di questa portata, una riflessione sulla società in cui viviamo, mi convince sempre più che tutti gli sforzi fatti fino a questo momento per restituire l’antica dimora reggina a cittadini e turisti non sono stati vani», dichiara il Presidente dei gelatieri italiani, Vincenzo Pennestrì, che aggiunge «Ne sono orgoglioso!».


PER APPROFONDIRE: La parrocchia del Sacro Cuore festeggia tra opere-segni


Oltre alle opere d'arte visive, la mostra presenta anche elementi sonori, olfattivi e tattili che amplificano l'esperienza del visitatore. Tracce sonore evocative, colori vivaci e profumi inebrianti creano un'atmosfera unica che trasporta i visitatori in un mondo di pura immaginazione.

Artisti in mostra: Gianni Brandolino, Pino Caminiti, Luigi Citarella, Pietro De Scisciolo, Ninni Donato, Paolo Genoese, Andrea Grosso Ciponte, Marco Labate, Cristina Mangini, Giulio Manglaviti, Angela Pellicanò, Gianfranco Scafidi, Technelab. Testi di Angela Pellicanò e Michela Laporta.

Articoli Correlati