Avvenire di Calabria

Più di un libro, il progetto ideato da Maria Augusta Tascini è un esercizio di emozioni

A volo d’angelo, un’antologia di scrittura catartica

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“A volo d’angelo” è più di un libro. È un tuffo immaginario verso l’inconscio. Attraverso la scrittura chi si è cimentato in questo percorso ha vissuto una vera e propria catarsi dell’anima. Può essere definitiva una vera e propria antologia di scrittura creativa catartica.  Nasce dalla caparbietà di Maria Augusta Tascini, docente, di quelle che si amano o si detestano di istituto di istruzione superiore. Nel corso dei suoi 40 anni di “onorato” insegnamento è riuscita a tirar fuori dai suoi studenti emozioni e interesse per la conoscenza, fondamentali nel periodo adolescenziale per crescere e diventare adulti. In questo suo progetto, fresco di stampa, per i caratteri della casa editrice calabrese Edizioni Beroe, La professoressa Tascini ha voluto riunire in un circolo di scrittura alcuni suoi ex alunni di diverse generazioni.

Scopo di questo percorso sociale, chiamato appunto "A volo d’angelo" è la possibilità di raggiungere una catarsi interiore grazie proprio alla scrittura. Periodicamente il gruppo si riuniva per raccontare emozioni e sensazioni represse seguendo argomenti specifici dettati dalla professoressa. Attraverso l'uso personale di versi e prosa di vario genere era possibile dare sfogo alla propria creatività rispettando semplicemente l'argomento del giorno.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Il titolo dell'opera, “A volo d’angelo”, magistralmente disegnato nella copertina dell'illustratrice siciliana Teresa Bonaccorsi, rievoca la libertà ritrovata dopo un'immersione nella più oscura profondità dell'inconscio.

"A volo d'angelo", un progetto dal duplice intento sociale

A volo d'angelo ha un duplice intento sociale. Il primo è quello di offrire alle persone la possibilità di raccontarsi e sfogare le proprie emozioni attraverso la scrittura. Rimedio naturale contro quei malesseri psicologici che affliggono il nostro inconscio e la nostra anima. Secondo scopo è quello di aiutare persone socialmente bisognose attraverso la vendita delle copie del libro che si può acquistare sul sito www.edizioniberoe.com (clicca qui). 

Il progetto “A volo d’angelo” mostra come l'arte dello scrivere non è solo un passatempo. Seguendo determinati percorsi, può offrire sollievo sia a livello individuale che al collettivo sociale. Edizioni Beroe, casa editrice fondata dal vibonese Renato Costa, ha accolto con entusiasmo l'iniziativa della professoressa Tascini. Pronta ad avviare progetti simili su tutto il territorio nazionale con lo scopo di divulgare il potere salvifico della cultura anche in zone disagiate. 

Non a caso, dopo la pubblicazione di “A volo d’angelo” avvenuta a luglio 2021, su Facebook è nato anche il gruppo “Emozioni da scrivere” che invita tutti gli italiani a raccontarsi, seguendo argomenti proposti ogni settimana.

Autori di questa prima antologia di scrittura catartica sono Maria Augusta Tascini, Antonietta Ferralis, Antonella Salmieri, Alessandro Paone, Monica Pezzanera, Michela Barbirato, Daniele Dip, Francesco Cuofano, Alexandro Pighini e Luna Verbena.

Articoli Correlati

La missione della scuola

La missione della scuola? Educare alla cultura

Una prof di religione ci porta all’interno delle attese di ogni docente il giorno prima dell’inizio delle lezioni scolastiche. Secondo la professoressa Fortani, «l’identità di spazio culturale che appartiene alla scuola va confermata e tutelata».

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.