Avvenire di Calabria

La nomina, approvata in piena campagna elettorale per le regionali, è giunta sotto la proposta del M5s e del Partito Democratico

Aspromonte, cambio alla guida dell’Ente Parco: arriva Autelitano

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si è insediato stamattina il nuovo Presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte, Leo Autelitano, nominato tra le polemiche dal Governo Pd-M5S su indicazione del governatore regionale uscente Mario Oliverio a pochi giorni dalle elezioni Regionali che hanno consegnato la vittoria a Jole Santelli. A passare il testimone ad Autelitano è stato il vice presidente uscente Domenico Creazzo, neo consigliere regionale.

Una nomina attesa dall'agosto 2018, ma che è maturato soltanto in piena campagna elettorale. Si rompe così la tradizione di una guida del Parco filogovernativa con la Regione Calabria. Era il 28 gennaio 2020, quando la Commissione Ambiente della Camera ha dato parere favorevole alla nomina di Leo Autelitano a presidente del Parco nazionale dell’Aspromonte. L’opposizione, per protesta, al momento del voto, ha abbandonato l’aula. In mattinata in Aula Fratelli d’Italia aveva chiesto che venisse audita in Commissione, prima di procedere alla votazione sul parere, la neo presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Richiesta che non è stata accolta.

Una partenza «in salita» per l'avvocato di Bova, Leo Autelitano, che stamane ha ricevuto il passaggio di consegne da Creazzo, il quale si è congedato così dal suo ruolo di vicepresidente facente funzioni dell'Ente: «Ho dato il benvenuto a Leo Autelitano, nominato dal Ministro Costa Presidente del Parco dell’Aspromonte. Contemporaneamente ho rassegnato le dimissioni da consigliere e Vice Presidente del Parco. È stato un Onore per me servire le comunità Aspromontane e ringrazio i Sindaci per avermi voluto indicare nel 2015 prima componente del Consiglio Direttivo e, successivamente, Vice Presidente»

Articoli Correlati

Jole Santelli

Un anno fa ci lasciava Jole Santelli

La governatrice aveva 51 anni e ha lotta a lungo con il cancro. Appena eletta ha dovuto fronteggiare l’emergenza coronavirus. Forzista della prima ora, è stata a lungo sottosegretario con Berlusconi.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.