Avvenire di Calabria

Sei familiari del superboss Pantaleone sono stati arrestati per l'uccisione di Matteo Vinci dello scorso 9 aprile

Autobomba Limbardi, il blitz dei Carabinieri: Mancuso in manette

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Operazione dei carabinieri del Nucleo investigativo di Vibo Valentia e del Ros per l'esecuzione di sei provvedimenti di fermo a carico di altrettanti esponenti della famiglia Mancuso di Limbadi.

I fermi sono scaturiti dalle indagini condotte dai carabinieri e coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro sull'omicidio il 9 aprile scorso proprio a Limbadi di Matteo Vinci ed il il ferimento grave del padre Francesco, tuttora ricoverato nel Centro grandi ustionati di Palermo, a causa dell'esplosione di una bomba collocata sotto la loro automobile.
 
Tra i fermati, che sarebbero esponenti della cosca Mancuso della 'ndrangheta con i quali la famiglia Vinci avrebbe avuto contrasti in relazione alla mancata vendita di un terreno, ci sono anche i presunti mandanti ed esecutori dell'omicidio.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.