Avvenire di Calabria

Il vescovo Savino presiederà domani una messa in occasione del 150esimo anniversario dalla nascita del sacerdote

Cassano allo Ionio, il ricordo della diocesi di don Carlo De Cardona

Il prete cosentino fu fondamentale rispetto alla presenza dei cattolici nel mondo politico regionale e nazionale

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Don Carlo De Cardona, sacerdote nato a Morano Calabro il 4 maggio 1871, è stato l'apostolo della redenzione sociale dei contadini e dei lavoratori calabresi. Figura di primo piano del movimento cattolico in provincia di Cosenza e sulla scia della Rerum novarum, ha dato vita alla Lega del lavoro. Antesignano e fondatore delle Casse rurali. Un sacerdote del suo tempo, dalla parte e in difesa della povera gente. Oggi, tante fondazioni antiusura sono intitolate al prete moranese. Il suo intenso apostolato favorì e diede impulso per una significativa presenza dei cattolici nell’agone sociale e politico.In ricordo di don Carlo De Cardona a 150 anni dalla sua nascita, Martedì 4 Maggio 2021, nella Chiesa Maddalena in Morano Calabro la sua città nativa , sarà celebrata una Messa presieduta da Mons. Francesco Savino, Vescovo di Cassano All’Ionio, a seguire il direttore dell’Ufficio per lo Sviluppo Integrale della diocesi Domenico Graziano, terrà una relazione sul tema: “Cosa ci direbbe oggi don Carlo”.

Articoli Correlati

mporio diocesano premiato

L’Emporio diocesano premiato fuori dai confini reggini

L’Emporio diocesano “Genezareth” è stato premiato a Melissa, provincia di Crotone, con il riconoscimento “Polis”. Un premio prestigioso che vuole evidenziare, su scala regionale, il grande impegno profuso da don Nino e i volontari.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.