Avvenire di Calabria

Donati degli alimenti per l'infanzia in occasione dell'ormai imminente Pasqua

Coronavirus, i vigili del fuoco sostengono la Chiesa reggina

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Spesso vengono considerati gli «angeli custodi» della cittadinanza in caso di emergenze. I Vigili del Fuoco hanno da sempre avuto un rapporto privilegiato col mondo della solidarietà: sono i primi a spendersi per chi ha bisogno, riescono a stringere le mani durante un incendio, un terremoto, un alluvione. Tengono tra le loro braccia anche i corpi di chi non ce la fa.

 
Ogni anno, poi, in occasione della Pasqua si fanno portatori di doni: anche in piena pandemia, non sono mancati i gesti solidali a favore dei più piccoli. Consegnata nei giorni scorsi, infatti, una scorta di alimenti destinati alle generazioni più piccole che vivono l'indigenza, ma che potranno trovare un sorriso nei giorni di festa in cui Cristo ha vinto la morte.
 
La consegna, voluta dal Comando provinciale di Reggio Calabria - rappresentato dal capo reparto, Domenico Siclari - e dall'associazione nazionale dei Vigili del Fuoco -  rappresentata dal presidente reggino, Giuseppe Megale - è avvenuta nei locali della Caritas diocesana ed è stata accolta dal direttore, don Nino Pangallo che destinerà tali doni alle famiglie sostenute dalla Chiesa reggina.

Articoli Correlati

Alloggi popolari

Alloggi popolari, un tetto non basta: dislocare per includere davvero

Caos alloggi popolari a Reggio Calabria. Muro contro muro tra Comune e associazioni dei beneficiari, sbagliato accentrare in un unica area. La Caritas reggina analizza i dati a propria disposizione su analfabetismo in età adulta e abbandono scolastico nei quartieri a rischio.