Costruire Speranza, parte la Fiaccola della Giustizia – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Evento d'apertura previsto per il 12 aprile da San Basile nell'Eparchia di Lungro

Costruire Speranza, parte la Fiaccola della Giustizia

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il 12 Aprile da San Basile, Eparchia di Lungro, parte in un giro che vedrà protagonista nelle dodici le Diocesi Calabresi “la Fiaccola della Giustizia e della Legalità” promossa dal progetto “Costruire Speranza 2, L’agire pastorale delle Chiese di Calabria: buone pratiche di giustizia e legalità”, in collaborazione con la Caritas Italiana, Progetto Policoro e sostenuto dalla Conferenza Episcopale Calabra.
 “La Fiaccola della Giustizia e della Legalità”, rappresenta per ogni diocesi  un momento di sensibilizzazione, di preghiera e riflessione, ma anche di approfondimento di temi legati alla giustizia e alla legalità, costruendo insieme alle Caritas Diocesane, agli animatori della legalità ed agli animatori di Progetto Policoro, momenti di confronto e di crescita personale e spirituale, facendo emergere le singole differenze e particolarità caratterizzanti ogni territorio. Le relazioni istallate nel tempo, i volti incontrati durante il proprio agire pastorale, le buone prassi di giustizia e legalità avviate, saranno elementi portanti dell’azione posta in essere. Nel lasso di tempo di una settimana ogni diocesi approfondirà, attraverso i diversi linguaggi, la tematica della giustizia e della legalità “passando” di volta in volta la “staffetta” alla diocesi successiva. Simbolicamente  verrà utilizzata una torcia realizzata artigianalmente dall’impresa ”Terre al sole”- di Angela Fruci – Pizzo Calabro, nata dal Progetto Policoro , ed evocativa del lavoro buono a cui auspicano gli obiettivi del progetto.

La Fiaccola rappresenta la reciprocità e il filo conduttore delle nostre iniziative. Attraverso tale simbologia si intende raggiungere le “periferie esistenziali” al fine di consolidare l’azione capillare educativa della Chiesa sui temi della giustizia e della legalità.

La Cerimonia di inaugurazione si terra il 12 Aprile a San Basile, Eparchia di Lungo alle ore 17.30

Articoli Correlati

Una Carità incarnata: l’esempio di Antonio Marrapodi

Il direttore della Caritas di Reggio Calabria – Bova, don Antonino Pangallo, ha scritto un ricordo sulla scomparsa dell’accolito reggino Antonio Marrapodi. Mancherà alla redazione di Avvenire di Calabria dove era solito passare e raccontare aneddoti.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.