Avvenire di Calabria

I casi aumentano del 38,2% rispetto all'ultimo rilevamento: virus dilagante nella fascia d'età 12-19 anni

Report settimanale Covid: boom di casi tra gli adolescenti in Calabria

Aumentano anche i ricoverati: la Calabria è stabilmente al secondo posto per numero di soggetti positivi

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Report settimanale Covid: boom di casi tra gli adolescenti in Calabria. I casi aumentano del 38,2% rispetto all'ultimo rilevamento: virus dilagante nella fascia d'età 12-19 anni.

Report settimanale Covid: boom di casi tra gli adolescenti in Calabria

«I dati d’incidenza settimanale regionale registrati al 17 marzo si attestano su valori mai raggiunti in tutto il periodo pandemico». A confermarlo è adesso anche il report epidemiologico stilato settimanalmente dal dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Il quadro epidemiologico peggiora alla luce del più recente check (dall'11 al 17 marzo). In questo lasso di tempo il tasso di positività passa al 22,81% mentre la percentuale di nuovi casi confermati balza al 38,2% (rispetto al periodo da 4 al 10 marzo) «pur considerando che i tamponi eseguiti nello stesso periodo sono il 20,6% in più» si afferma nel report. Particolare preoccupazione desta il dilagare dei contagi, soprattutto, nella fascia d'età inferiore ai 19 anni, in particolare quella compresa tra i 12 e 19 anni.


PER APPROFONDIRE: Bergamo, le bare e il dolore di tutto il Paese


L'andamento della pandemia in Calabria continua a rappresentare un unicum nel panorama italiano: seconda regione per numero di soggetti attualmente positivi e anche in termini di aumento percentuale settimanale di soggetti ricoverati. «Nel confronto con tutte le altre regioni e con la media nazionale, la Calabria continua a registrare un numero di soggetti attualmente positivi che, rapportato ai casi totali, assume valori percentuali decisamente superiori non solo alla media nazionale ma che si colloca tra i più elevati d’Italia, solo in una regione si osservano tassi superiori».

Articoli Correlati

La migrazione è ricchezza anche per chi accoglie

La migrazione può essere ricchezza per chi accoglie? In vista della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato che si celebra il 25 settembre, il Papa ci offre tanti spunti di riflessione.