Giannetta (FI) lascia il Parlamento per il Consiglio regionale – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Subentrato a Montecitorio al posto della presidente Jole Santelli dopo la sua elezione, ha deciso di restare in Calabria a Palazzo Campanella

Giannetta (FI) lascia il Parlamento per il Consiglio regionale

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

«Ho presentato le dimissioni alla Camera dei Deputati, ho scelto la Calabria». Lo dichiara il Consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Giannetta.
«Una scelta delicata, per certi versi sofferta, ma lucida – conferma - Ho preso un impegno con i calabresi in campagna elettorale e intendo onorarlo con la massima dedizione. Credo, senza falsa modestia - sottolinea - che in pochi avrebbero fatto la stessa cosa. Approdare in Parlamento è il coronamento di un percorso politico cui è più che naturale ambire».

«Da uomo delle istituzioni, infatti, non nascondo l’emozione che ho provato nel sedere sugli scranni di Montecitorio. E la tentazione di restare è stata forte. Nonostante questo, ho accelerato i tempi della produzione di atti per incidere prima possibile nella massima Assise legislativa, anche sfidando la congiuntura negativa derivante dalle restrizioni da Coronavirus. Ho presentato emendamenti e interrogazioni in materia di diritto alla salute su cui presto darò notizie più approfondite».

Ancora Giannetta: «Sono stato accolto con affetto e stima. Ringrazio il presidente del Gruppo di Forza Italia alla Camera Mariastella Gelmini, il vice presidente vicario Roberto Occhiuto e tutta la deputazione per la immediata e naturale sinergia che da subito si è creata e che continuerà, in una rinnovata relazione tra Parlamento regionale calabrese e Parlamento nazionale, istituzioni che devono imparare a dialogare di più e meglio per fare attecchire con più forza le istanze territoriali».

«La Calabria - continua Giannetta - ha sofferto un cono d’ombra che finalmente si sta diradando e sarà nostro compito impegnarci al massimo per darle il risalto che merita, e interpretare, efficacemente, questa nuova pagina della nostra storia. La Calabria deve rivendicare il suo protagonismo e riconquistare quella dignità che per troppo tempo è stata soffocata In questa prospettiva, resto in Calabria con amore per la mia terra e fiducia in questa legislatura regionale che nasce nel segno di un coraggio e una determinazione senza precedenti. Al fianco di Jole Santelli, cui mi lega un rapporto politico solido e sinergico che si alimenta della stima reciproca, sacrificare l’ambizione personale per restare più vicino alla gente è, in questo momento, la scelta che sento necessaria per contribuire alla nostra ricostruzione e ripartenza economica e sociale. Mai come adesso - conclude Giannetta - occorre uscire dagli slogan e rimboccarsi le maniche e lavorare».

Articoli Correlati

Il consigliere Giannetta incontra il Generale della CRI Lupini

Consegnata una pergamena di encomio per l’impegno in questo anno di pandemia sul territorio calabrese. «Siamo orgogliosi dei nostri uomini – dichiara Giannetta – verso i quali ho manifestato attraverso il Generale Lupini la gratitudine e la stima»

Crisi Gom: Giannetta incontra il Generale Cotticelli

Dopo la denuncia sul rischio collasso del Grande Ospedale Metropolitano, il Commissario Cotticelli ha manifestato condivisione in ordine al potenziamento della dotazione organica quale priorità imprescindibile per evitare il collassamento dei reparti

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.