Avvenire di Calabria

Donati 22 personal computer all’Istituto comprensivo “Musnikova” del villaggio di Mushnikovë nella provincia di Prizren

Kosovo: militari italiani donano personal computer a studenti

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I militari italiani del 1° Reggimento artiglieria terrestre della Brigata alpina Taurinense, impegnati nella missione in Kosovo nel Regional Command West (RC-W), ha donato 22 personal computer all’Istituto comprensivo “Musnikova” del villaggio di Mushnikovë nella provincia di Prizren.

Il progetto del Cimic – Cooperazione civile militare, consentirà agli studenti di utilizzare strumenti all’avanguardia per la didattica, rispondendo a una delle priorità della missione Kfor che mira all’accesso all’istruzione senza distinzione etnica, soprattutto in una regione dove la popolazione al di sotto dei 25 anni costituisce il 53% della popolazione e il tasso di disoccupazione giovanile è di oltre il 50%.
«La Cooperazione civile militare, attraverso questi progetti, facilita la collaborazione con le istituzioni locali, contribuendo allo sviluppo culturale, sociale ed economico della regione», le parole del Comandante di RC-W che ricevuto il ringraziamento da Sedat Bajrami, dirigente dell’Istituto comprensivo, riportate sul sito del ministero della Difesa, dove si spiega come la donazione sia stata possibile grazie ai fondi della Difesa italiana assegnati ai progetti della Cimic, «i docenti disporranno di uno strumento tecnologico utile alla registrazione di video-lezioni e all’insegnamento in streaming, che riduce la possibilità di contagio da Covid-19».
(M.C.) Agensir

Articoli Correlati

Convegno Educare al digitale

Diocesi: Reggio Calabria, convegno “Educare al digitale, una sfida comunitaria”. Varagona (Ucsi), “circolarità educativa”

“Considero di particolare interesse l’incontro organizzato dalla diocesi di Reggio Calabria sull’educazione alla tecnologia digitale perché rappresenta un modello da esportare. Un incontro dal timbro pastorale ma che è stato anche un momento di formazione e aggiornamento professionale per i giornalisti, con crediti riconosciuti dall’Ordine”. Lo ha detto il presidente nazionale dell’Ucsi, Vincenzo Varagona al […]