Avvenire di Calabria

Affidato mediante procedura diretta il servizio di adeguamento normativo di tutti gli impianti degli edifici e delle Aree archeologiche di pertinenza

La Direzione regionale Musei Calabria al lavoro per la sicurezza

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Deciso intervento da parte della Direzione regionale Musei Calabria, al fine di uscire dalla logica meramente emergenziale delle misure tampone e garantire soluzioni durature, nell’ambito della sicurezza dei luoghi della cultura ad essa afferenti.

Nel rispetto delle disposizioni governative, in tema di contrasto al Covid-19, e in continuità con gli interventi già attuati lo scorso anno, l’organismo periferico del Mibact, diretto da Antonella Cucciniello, sta per avviare, impegnando fondi ordinari, una approfondita disamina di tutti gli impianti, finalizzata ad acquisire le necessarie certificazioni e un progressivo efficientamento.

Non avendo in organico figure professionali, quali ingegneri impiantisti - necessari all’espletamento di quanto sopra descritto - la Direzione regionale ha richiesto al Superiore Ministero (Direzione generale Organizzazione) di effettuare prima un interpello interno al MiBACT per il reclutamento di detto personale, andato deserto, e successivamente, in data 16.03.2020, un interpello esterno.

Finalmente, grazie al finanziamento, già richiesto nel mese di giugno 2019 e inserito nella Programmazione triennale Lavori pubblici per il periodo 2019-2021 (provvedimento indicato come in adozione nell’elenco annuale dei Lavori pubblici per l'anno 2019, allegato alla circolare 100 pubblicata dalla Dg Bilancio in data 20.12.2019) definitivamente assegnato solo con circolare Dg Bilancio n. 45 del 26 giugno 2020 la Direzione regionale, nel rispetto delle previsioni di legge e delle procedure previste, ha determinato di affidare alla ‘Società di Ingegneria No.Do. e Servizi s.r.l.’, mediante procedura diretta sul MEPA, l’espletamento del servizio, per un importo complessivo di € 20.151,70. Lo studio di ingegneri incaricato procederà in tempi serrati ad affrontare le diverse problematiche, dando priorità alle sedi più carenti. Il procedimento si è concluso ieri 10 agosto con la stipula del contratto.

Questo affidamento rappresenta un punto di svolta nell’ambito della sicurezza dei luoghi della cultura afferenti alla Direzione regionale Musei Calabria. Esso consentirà un checkup completo di tutti gli impianti e di procedere già entro il prossimo mese di settembre agli interventi più significativi per consentire un completo ammodernamento e la risoluzione delle problematiche emerse ed esasperatesi con l’emergenza Covid (vedi impianti di climatizzazione a riciclo d’aria).

Articoli Correlati

È Procida la Capitale della Cultura per il 2022

Lo ha comunicato in diretta zoom il ministro Franceschini al termine della selezione svolta da una giuria di esperti presieduta dal prof. Stefano Baia Curioni. «Complimenti a Procida che ci accompagnerà nell’anno della ripartenza e della rinascita»

Tropea candidata come Capitale Italiana della Cultura 2022

Entro il 12 ottobre la commissione di valutazione definirà la short list delle 10 città finaliste. «In tutte le sue edizioni la Capitale della cultura ha innescato meccanismi virtuosi tra le realtà economiche e sociali dei territori. Non è un concorso di bellezza, viene premiata la città che riesce a sviluppare il progetto culturale più coinvolgente, più aperto, innovativo e trasversale». Così il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.