Avvenire di Calabria

La celebrazione domani alle 11 nella Cappella di Casa Santa Marta, trasmessa in diretta televisiva e in streaming

La messa del Papa per l’anniversario del viaggio a Lampedusa

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un ricordo ancora indelebile, quello della visita di papa Francesco a Lampedusa nel 2013: una terra di vittime e sopravvissuti, da dove transitano migliaia di migranti. Un tributo che il Pontefice celebra quest’anno con la messa di domani, alle 11, nella Cappella di Casa Santa Marta. Lui che in quel territorio così straziato da sofferenze parlò davanti a 10mila persone di «immigrati morti in mare, da quelle barche che invece di essere una via di speranza sono state una via di morte». Dal palco costruito anche con i relitti delle barche naufragate alla Cappella romana, con un’incessante desiderio di non scordare e di non rimanere indifferenti in un mondo globalizzato.
Il direttore della sala stampa della Santa Sede, Matteo Bruni, rende noto l’appuntamento di domani, specificando che «vista la situazione sanitaria alla messa parteciperà solo il personale della Sezione Migranti e rifugiati del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale”. La celebrazione eucaristica sarà trasmessa in diretta televisiva da Vatican Media e in streaming sul sito di Vatican News.

Articoli Correlati

Da Reggio a Roma, i giovani raccontano il Papa

A distanza di quasi una settimana dall’incontro di Pasquetta con il Papa, ancora tanta è l’emozione tra i giovani reggini giunti a Piazza San Pietro. Ecco le loro testimonianze.