Avvenire di Calabria

Sabato si festeggiano i 50 anni dalla costituzione del gruppo scout nato nella parrocchia del Santissimo Salvatore, nel quartiere Tremulini

Mezzo secolo di vita per gli Scout del RC 4 Fse “Altair-Sant’Antonio”

I fazzolettoni si ritroveranno presso il Santuario di Sant'Antonio per una messa celebrata da don Malvi, già primo Capo Riparto del Gruppo

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Mezzo secolo di vita per gli Scout del RC 4 Fse "Altair-Sant'Antonio". Sabato si festeggiano i 50 anni dalla costituzione del gruppo scout nato nella parrocchia del Santissimo Salvatore.

Mezzo secolo di vita per gli Scout del RC 4 Fse "Altair-Sant'Antonio"

Il 19 marzo del 1972 presso la Parrocchia del SS. Salvatore nel quartiere Tremulini veniva ufficialmente costituito il Gruppo Scout, oggi denominato Reggio Calabria IV FSE, ma all’epoca denominato temporaneamente “Libero Gruppo Esploratori”.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Alcuni ragazzi, animati dall’ideale scout e sotto la guida di alcuni laici animatori della parrocchia, iniziarono a riunirsi in un’antica chiesetta dedicata a Santa Teresa d’Avila, oggi non più esistente, che si trovava dove oggi Via Torrione diventa Via Nicola Calipari (una profetica coincidenza visto che il nostro famoso concittadino fu per molti anni un Capo Scout in alcuni gruppi reggini).

Gli scouts dopo una breve parentesi presso la Chiesa dell’Annunziata al ponte della Libertà, stabilirono la propria sede definitiva presso la Parrocchia Santuario di Sant’Antonio nella Collina degli Angeli dove sabato prossimo festeggeranno il loro 50° anniversario. In questo mezzo secolo nelle fila del gruppo sono passati moltissimi reggini (soprattutto abitanti nella zona nord della città, ma non solo), molti dei quali oggi lontani dalle rive dello Stretto, ma vicini a quegli ideali per tanti anni condivisi con tanti coetanei nella vita parrocchiale, nei campi ed in tante attività.

Tra essi anche don Francesco Mazzitelli che proprio tra gli scouts maturò la propria vocazione ed oggi svolge il suo ministero presso la Città del Vaticano dove di recente il Santo Padre gli ha affidato l’incarico di dirigere l’ufficio dell’Elemosiniere del Papa


PER APPROFONDIRE: “Passi di Pace”, Morrone agli scout: «Non giochiamo mai alla guerra»


Scouts ed ex-scouts si ritroveranno sabato 19 marzo a partire dalle 17 presso il Santuario di Sant’Antonio dove sarà anche celebrata una Santa Messa dal Parroco Don Graziano Bonfitto e da Don Ernesto Malvi, attuale parroco di Santa Caterina, che nel RC IV fu il primo Capo Riparto.

Dopo la celebrazione eucaristica ci sarà un momento di incontro con testimonianze e filmati e con la consegna del 1° premio che alcuni ex-scouts del gruppo si sono guadagnati partecipando al Concorso Nazionale “Canta Scout 22.2.22”

Articoli Correlati

Scilla e la devozione per San Rocco

La Chiesa celebra oggi San Rocco, tra i santi più illustri del secolo XIV e uno dei più cari a tutta la cristianità. Da quasi sei secoli, la comunità di Scilla, rinnova il suo legame con il Santo Patrono.

Oggi è la festa dell’Assunta: ecco cosa si celebra

Ferragosto, apice dell’estate, è in realtà una solennità molto sentita dai cristiani. Si tratta di una fra le più antiche feste mariane. La Vergine Assunta, recita il Messale romano, è primizia della Chiesa celeste