avveniredicalabria

Durante la funzione religiosa, inoltre, l'arcivescovo ha incoronato la statua dell'Immacolata

Monsignor Morosini ha amministrato le cresime a Condera

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Parrocchia di Sant'Elia di Condera, prosegue l'impegno della parrocchia anche nel tempo estivo. Sabato, infatti, l'arcivescovo metropolita di Reggio Calabria - Bova, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini ha amministrato le cresime: durante la funzione religiosa, inoltre, il presule ha incoronato la statua dell'Immacolata. La corona è stata realizzata dal famoso orafo Giuseppe Spadafora: va evidenziato come l'oro utilizzato è il frutto della raccolta effettuata tra i parrocchiani negli anni scorsi. Il manufatto è pregevole, in argento massiccio e in bagno d'oro con pietre dure. Durante l'omelia, monsignor Morosini si è soffermato sul valore del sacramento della Riconfermazione e prima di congedarsi dall'assemblea riunita presso la parrocchia di Condera ha dato l'annuncio ai presenti dell'avvicendamento del parroco, salutando e ringraziando don Nuccio Cannizzaro per il servizio offerto e chiedendo alla comunità di pregare e sostenere l'opera pastorale di don Paolo Ielo.

Articoli Correlati

Si è spento per Covid il canonico padre Giacomo Engels

Il Coronavirus ha spento la vita del monaco belga che ha amato la Calabria, in particolare l’area grecanica. Dall’Abbazia benedettina di Chevetogne, è stato in grado di tessere rapporti forti e generativi con la comunità diocesana dello Stretto.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.