Avvenire di Calabria

Domani la diocesi di Lamezia Terme festeggerà il suo arcivescovo emerito con una celebrazione in Cattedrale

Monsignor Rimedio festeggia settant’anni di sacerdozio

Al suo fianco, il clero diocesano e il vescovo Schillaci che renderanno lode al Signore per la vocazione del presule

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Monsignor Rimedio festeggia settant'anni di sacerdozio. La celebrazione, domani, 22 luglio, alle 11 nella Cattedrale di Lamezia Terme. Il vescovo ha guidato la diocesi calabrese per 22 anni.

Monsignor Rimedio festeggia settant'anni di sacerdozio

Diocesi di Lamezia Terme in festa. Domani, monsignor Vincenzo Rimedio, vescovo emerito della Chiesa lametina, festeggerà settant'anni dalla sua ordinazione sacerdotale. Per l'occasione il clero diocesano e il vescovo attuale, Giuseppe Schillaci, si uniranno a lui in preghiera. La celebrazione eucaristica si terrà alle 11 di domani, 22 luglio, presso la Cattedrale di Lamezia Terme.

Chi è monsignor Rimedio?

Originario di Soriano Calabro, monsignor Rimedio è stato ordinato sacerdote nella Cattedrale di Mileto il 22 luglio 1951. Laureato in Teologia ed in Filosofia. Parroco a Palmi, Polistena e Vibo Valentia, prodigandosi altresì nell’insegnamento di Filosofia nei Licei.

Vicario Generale della diocesi di Mileto, nel 1982 venne promosso vescovo di Lamezia Terme reggendo quella diocesi fino al 2004, anno in cui ha dovuto lasciare per raggiunti limiti di età.

Da allora si è dedicato particolarmente alla scrittura di volumi di grande interesse teologico e filosofico. Tra gli altri si ricordano “Sentieri dell’essere. Progetto antropologico” (1995), “Essere. Ricerca sull’uomo” (2016), “Cristo è libertà è verità” (2017).


PER APPROFONDIRE | La festa della diocesi di origine (Leggi l'articolo)


Monsignor Vincenzo Rimedio è il primo vescovo di Lamezia Terme, da quando la diocesi ha assunto questa denominazione. Infatti, solo nel 1986 la diocesi ha assunto il nome attuale della città, ma ha conservato per la curia la denominazione storica (Neocastren[sis]) derivata da quella originaria di Diocesi di Nicastro (Neókastron, Neocastrum) con cui è menzionata per la prima volta nelle disposizioni di Leone VI il Filosofo (886-912) tra le diocesi suffraganee della metropolia di Reggio.

Articoli Correlati

L'arcivescovo emerito Mondello festeggia 84 anni

L’arcivescovo emerito Mondello festeggia 84 anni

Oggi il presule siciliano compie gli anni: è nato, a Messina, il 21 ottobre 1937, ormai è reggino d’adozione. Il suo arrivo a Reggio Calabria nel 1990: il 28 luglio di quell’anno fu chiamato a subentrare a Sorrentino.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.