Avvenire di Calabria

Il presule, trasferito a Bari, si è rivolto ai fedeli calabresi in occasione della Messa crismale

Monsignor Satriano saluta la diocesi di Rossano: «Pregate per me»

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Martedì 11 maggio, a conclusione della Messa Crismale, l’amministratore apolostolico di Rossano-Cariati, monsignor Giuseppe Satriano, nella Cattedrale di Maria Santissima Achiropita, ha consegnato alcuni riconoscimenti a persone che, “con umiltà, spirito di servizio e nel silenzio”, operano per il bene della Chiesa locale: Lia Panera, Eugenio Scalise e Igino Romano hanno ricevuto la prestigiosa onorificenza pontificia denominata "Pro Ecclesia et Pontifice". Si tratta della “Crux pro Ecclesia et Pontifice”, ossia la massima onorificenza che viene conferita a laici che si sono distinti per il loro servizio alla Chiesa. Consegnate anche le Benedizioni Papali a Giovanni Russo, Vincenzo Curia e Annarosa Occhiuzzo.

Durante questo momento, monsignor Satriano ha rivolto il suo saluto alla comunità diocesana di Rossano-Cariati: «Lo Spirito Santo, sorgente della vita cristiana, ravvivi la grazia del battesimo e vi renda credenti credibili, proprio come il Beato Rosario Livatino che, ponendo ogni atto della sua vita sotto la tutela di Dio, ha reso una testimonianza feconda, ricca di speranza per le future generazioni. Concludo dicendovi solo che ho cercato di volervi bene con la mia povera umanità, impastata di fragilità e limite, e che ve ne vorrò sempre. Dio vi benedica tutti. Pregate per me»

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.