Avvenire di Calabria

L'Università di Goteborg boccia, nella sua varietà, tutto il panorama istituzionale nel Mezzogiorno d'Italia

Qualità istituzionale, la Calabria è penultima in Europa

Nel Belpaese si "salva" solo la Provincia autonoma di Trento. Al primo posto spicca un territorio finlandese

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Calabria nei bassifondi della classifica della Qualità istituzionale in Europa. Questo è quanto emerge da una ricerca effettuata dall'università svedese di Goteborg che boccia sonoramente il Mezzogiorno d'Italia.

Europa, la Svezia boccia la qualità istituzionale della Calabria

Qualità istituzionale, Calabria tra le peggiori in Europa. L’indice 2021, elaborato dall’Università di Goteborg, vede la regione agli ultimi posti assieme alla Campania.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Si tratta della mappa dell’indice europeo 2021 sulla qualità istituzionale, elaborata dall’Università di Goteborg. Che vede la peggiore performance in Romania, nella regione della capitale, Bucarest Ilfov, e poi due italiana appena sopra, la Calabria e la Campania. «Ancora una brutta figura europea delle regioni italiane – scrive il Sole 24 Ore –. Risalendo nella classifica, dopo una decina di regioni bulgare, rumene, ungheresi e qualche greca, ancora nomi italiani, la Basilicata e qualche posizione più su la Sicilia e la Puglia, quasi appaiate. Solo un nome italiano è sopra (di un soffio) alla media Ue, la Provincia di Trento (a 0,01, il valore medio è zero)».


PER APPROFONDIRE: Procura di Reggio Calabria, annullata la nomina di Bombardieri


Per tornare a questioni regionali, la Calabria è a 2,09; in cima alla classifica appare l’arcipelago delle Åland, provincia autonoma finlandese con meno di 30mila abitanti, a +2,28.

Articoli Correlati

Le processioni del maestro Stellario Baccellieri

Conosciamo meglio l’artista reggino, conosciuto anche come il Pittore del Caffè Greco o il Pittore dei Caffè. Stellario Baccellieri ama ancora immortalare le processioni della sua Calabria.