Avvenire di Calabria

L'invito è esteso a tutte le parrocchie con una duplice finalità: diffondere il cultivar e sensibilizzare sul tema

Giornata per la Custodia del Creato, un Olivo in ogni chiesa della Calabria

Parliamo degli "olivi bianchi" molto famosi in Calabria. E sui quali ricade un'importante e lunghissima tradizione

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Giornata per la Custodia del Creato, un Olivo in ogni chiesa della Calabria. Questa la proposta degli Uffici diocesani delle diocesi calabresi in occasione dell'iniziativa promossa da Italia Nostra, WWF e Archeoclub d'Italia.

Un Olivo in ogni chiesa della Calabria

Piantare un "Olivo della Madonna" in tutte le parrocchie del territorio calabrese. Questa la sfida che la Cei sostiene assieme ad un raggrupamento di sigle laiche. L'obiettivo è sensibilizzare la Custodia del Creato.

Parliamo di "olivi bianchi" con particolare riferimento alla varietà che tra ottobre e novembre muta le sue drupe da verdi in bianche. Si tratta della Olea Europaea variante Lucocarpa comunemente chiamato Olivo della Madonna.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Si legge nella nota ufficiale: «Con il duplice obiettivo di "ridare voce" allo strettissimo rapporto tra l'Olivo della Madonna e la grande fede che nel tempo ha segnalto la vita delle genti di Calabria» si invitano le parrocchie alla piantumazione dell'albero nei cortili di propria pertinenza.

Questo, inoltre, proverà a «stimolare la diffusione della cultivar che ha bisogno di essere conosciuta per essere salvata dal forte rischio di erosione». Quindi l'appuntamento è per il 4 e 5 settembre.


PER APPROFONDIRE: Le parole di papa Francesco per la salvaguardia del Creato.


Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.