Avvenire di Calabria

Il presidente della Regione dalla parte del capo della Sanità dopo la polemica degli Ordini professionali: «Spiacevole incidente tra persone perbene»

Vaccini, il presidente Spirlì al fianco del Commissario Longo

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

«Prendo atto con dispiacere della polemica avviata dai presidenti degli Ordini dei medici della Calabria contro il commissario ad acta della Sanità regionale, Guido Longo, in merito a una sua recente dichiarazione sulla campagna di vaccinazione. Per quel che mi riguarda, sono al suo fianco: incontro il commissario ogni giorno e posso dire che, fin dal suo insediamento, ha messo in atto un’accanita difesa dei medici e di tutto il personale sanitario calabrese.

Questo piccolo incidente è una delle tante prove di come, durante un’intervista, si possa fraintendere un buon proposito e trasformarlo in una accusa inesistente. Avrò modo di incontrare il commissario e di chiarire quello che appare come uno spiacevole incidente tra persone perbene che hanno a cuore la tutela della salute della gente di Calabria».

È quanto afferma il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì.

(fonte ufficio stampa Regione Calabria)

Articoli Correlati

Servizi psichiatrici, da Catanzaro passo in avanti

Servizi psichiatrici, dopo l’appello dell’arcivescovo Morrone qualcosa pare cominci a muoversi. I familiari ringraziano e attendono che da Catanzaro di metta nero su bianco rispetto a quanto promesso.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.