Avvenire di Calabria

L'associazione che si occupa di diritto alla cittadinanza ha fatto visita all'arcivescovo della Chiesa reggina - bovese

Diocesi di Reggio, l’Ancadic visita l’arcivescovo Morrone

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una delegazione dell’Ancadic, Associazione Nazionale di Ispirazione Cattolica per i diritti di cittadinanza, è stata ricevuta di recente da S.E. mons. Fortunato Morrone nei locali della curia arcivescovile.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


L’associazione che aveva cominciato il suo cammino sotto lo sguardo premuroso di S.E. mons. Vittorio Mondello e poi sotto quello di S.E. mons. Giuseppe Morosini ha inteso chiedere la stessa attenzione nell’ascolto e nella preghiera da parte del nuovo Pastore diocesano. Ancadic si è presentata illustrando il lavoro già realizzato in questi anni nella provincia di Reggio Calabria a garanzia e tutela delle persone discriminate; in particolare famiglie numerose e non abbienti, richiedenti alloggio, persone con disabilità, stranieri. 

Ancadic visita Morrone, i temi affrontati

L’Associazione in particolare si è occupata e si sta occupando della regimentazione degli alloggi popolari che al momento non consente ai nuclei familiari colpiti da provvedimento di sfratto di poterne fruire. Altresì dei diritti dei cittadini extracomunitari i quali sono stati particolarmente danneggiati dagli effetti del Covid che ha allungato i tempi di consegna dei permessi di soggiorno e soprattutto ha causato innumerevoli licenziamenti a seguito della chiusura di molte ditte individuali. Ancora in quest'ambito si sta  impegnando nella tutela giudiziaria dei venditori ambulanti di piazzale Botteghelle che hanno subito la revoca dei posti assegnati in un contesto di precarietà contrassegnato da un difetto di notifiche dei relativi atti giudiziari ed obiettive difficoltà economiche nel pagamento dei gravosi canoni all'amministrazione comunale in un periodo di grave crisi economica.

Altro tema di prioritario interesse è la tutela delle condizioni di lavoro degli Operatori  dell'AVR in un clima di preoccupazione nel passaggio da questa Società ad altra che risulta ancora incerta per i noti risvolti giudiziari. Sempre sul tema della raccolta e del conferimento dei rifiuti l'Associazione ha illustrato il suo recente intervento a sostegno di un'azione incisiva da parte di S.E. il Prefetto di Reggio Calabria per il coordinamento delle attività in corso da parte di tutte le Istituzioni territoriali (Regione, Città Metropolitana e Comuni) volte al superamento delle impasse sui lavori di completamento della discarica di Melicuccà e sul termovalorizzatore di Gioia Tauro. Si tratta di impianti necessari per riportare alla normalità la città di Reggio Calabria e superare la grave situazione di vero e proprio disastro ambientale di cui Ancadic si è fatta carico dopo una segnalazione pervenutale dall'Ufficio Igiene e Prevenzioni dell'Asp di Reggio Calabria.

L'attenzione ai minori e ai disabili

Un altro tema di rilevante entità sottoposto all'attenzione di Sua Eccellenza è stato quello dell'attenzione ai fanciulli con disabilità verso i quali l'Associazione ha profuso un notevole impegno ad ogni apertura di anno scolastico per garantire il contestuale riavvio del servizio di assistenza educativa, fondamentale per assicurare il sostanziale diritto all'inclusione di tutti i ragazzi. In genere  ha sottolineato l'importanza di una forte attenzione ai servizi di assistenza per ogni disabilità che colpisce i minori nei confronti dei quali i servizi socio sanitari non appaiono ancora adeguati.


PER APPROFONDIRE: Cammino sinodale delle Chiese che sono in Italia: le tappe


Davanti alla drammaticità delle situazioni prospettate S.E. mons. Fortunato Morrone si è detto pronto ad offrire all’Associazione sostegno con la preghiera, mostrandosi disponibile ed aperto all’ascolto rispetto alle istanze prospettate da questa ogni qualvolta che saranno tese al servizio del prossimo, figlio di Dio.

Articoli Correlati

Agiduemila

Presentato il nuovo calendario di Agiduemila: come averlo

È stato presentato nei giorni scorsi. Può essere un doppio dono di Natale, il Calendario 2022 di Agiduemila. Un’iniziativa che si rinnova in vista del nuovo anno. Scopo sostenere le iniziative dell’associazione che si occupa di disabilità

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.