Avvenire di Calabria

25 anni fa il sacerdote reggino veniva ordinato presbitero per imposizione delle mani e la preghiera consacratoria dell'allora arcivescovo Vittorio Mondello

Don Valerio Chiovaro festeggia il primo “giubileo” sacerdotale

Un quarto di secolo speso al servizio dei giovani per il fondatore e assistente spirituale di Attendiamoci

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È il primo giubileo sacerdotale per don Valerio Chiovaro. Il sacerdote reggino, protopapa della parrocchia di Santa Maria Cattolica dei Greci, festeggia la Grazia di ben 25 anni dalla sua ordinazione sacerdotale, conferita da Monsignor Vittorio Mondello il 28 giugno del 1997.

Dalla sua ordinazione nel maggio 1997, quello di don Valerio è stato un ministero che ha messo al centro del proprio impegno pastorale principalmente i giovani. Innanzitutto attraverso la ultraventennale esperienza prima come fondatore e presidente e poi come assistente spirituale dell'associazione Attendiamoci, come responsabile della pastorale universitaria e attraverso decine di altre esperienze e percorsi che hanno portato il cammino di don Valerio a incrociarsi con quello di migliaia di ragazzi e ragazze per costruire orizzonti di Bene.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


È per rendere grazie all'Unico orizzonte di Bene per la grazia di questo percorso nel ministero sacerdotale e per chiedere la grazia di altra strada lungo la Via del Maestro che la parrocchia di Santa Maria Cattolica dei Greci, l’Associazione Attendiamoci e la Cooperativa Sant'Arsenio da Armo organizzano le celebrazioni per il venticinquennale dell'ordinazione sacerdotale di don Valerio.

Si inizierà naturalmente domenica 26 giugno alle 19 con la celebrazione della Santa Messa nella cappella di Gesù Maestro, al Villaggio dei Giovani, il bene confiscato che l'Associazione Attendiamoci gestisce da quasi 15 anni, dove i ragazzi di Attendiamoci hanno organizzato un momento conviviale, cui seguirà una veglia di preghiera alle 21:30.

Lunedì 27 giugno, invece, sarà la volta di Monsignor Filippo Curatola, predecessore di don Valerio nella cura pastorale della comunità della Cattolica dei Greci. Il sacerdote reggino condurrà proprio nella chiesa che lo ha visto per tanti anni parroco una catechesi dal titolo “Il sacerdozio ordinato al sacerdozio battesimale”. L'incontro è previsto per le 18.30.

Martedì 28 giugno, giorno del venticinquennale, ancora nella chiesa di Santa Maria della Cattolica dei Greci, la Celebrazione Eucaristica presieduta dall'arcivescovo metropolita di Reggio Calabria-Bova monsignor Fortunato Morrone.


PUÒ INTERESSARTI ANCHE: Formazione, aggregazione e resilienza: ecco l’estate di Attendiamoci


Dopo la celebrazione, tutta la comunità si riunirà per un momento di festa nei locali delle Opere parrocchiali. Un momento di gioia e condivisione per rendere grazie al Signore del dono di un sacerdote così amato dalla sua comunità e, al contempo, del dono che attraverso il sacerdozio Cristo fa a chi incontra i suoi sacerdoti: l'incontro con Lui.

Articoli Correlati

La migrazione è ricchezza anche per chi accoglie

La migrazione può essere ricchezza per chi accoglie? In vista della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato che si celebra il 25 settembre, il Papa ci offre tanti spunti di riflessione.