Avvenire di Calabria

L'appuntamento coincide con la Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni

Giornata del Seminario, la diocesi in preghiera per le vocazioni

Al centro la comunità del Seminario arcivescovile «Pio XI», si potrà anche contribuire al sostentamento dei seminaristi

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una giornata per mettere al centro la comunità del Seminario arcivescovile «Pio XI» di Reggio Calabria, non soltanto con le preghiere ma anche con un contributo economico finalizzato al sostegno dei tanti seminaristi, alcuni dei quali provenienti da paesi africani. È questo lo spirito della Giornata di sensibilizzazione per il Seminario che l’arcidiocesi di Reggio Calabria – Bova si appresta a celebrare domenica 8 maggio (IV Domenica di Pasqua), in concomitanza con la 59esima Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni.

È una giornata in cui ciascun parroco ha la facoltà di organizzare al meglio sia la sensibilizzazione per la colletta che momenti di catechesi e soprattutto di preghiera che vertano sul senso e sul significato della vocazione, in particolar modo quella alla vita consacrata. Allo stesso tempo, ogni componente della comunità diocesana viene invitato a mettere al centro della propria riflessione il dono delle vocazioni al sacerdozio.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


La Giornata del Seminario coincide, quest'anno, con la Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni, che sarà contraddistinta dallo slogan "Fare la storia", tratto dall'enciclica "Fratelli Tutti" di papa Francesco. La stessa Comunità del Pio XI sarà coinvolta nell'organizzazione poiché offrirà a tutti i fedeli la possibilità di partecipare ad una Veglia di preghiera diocesana, nella Cappella Maggiore “San Paolo”, giovedì 5 maggio alle ore 21.30.

«Sarà un’occasione per pregare insieme ai giovani chiedendo, in particolare, il dono di nuove vocazioni di speciale consacrazione», spiega il rettore don Antonino Pangallo, a nome di tutta l'equipe formativa, nella lettera in cui invita la comunità diocesana, in particolare i sacerdoti, a prendere parte al momento di preghiera e riflessione.

L'invito di don Pangallo è finalizzato «a mettere al centro della vita comunitaria parrocchiale la preghiera per il nostro Seminario, l'impegno nell'accompagnamento vocazionale, ma anche la prossimità verso i bisogni dei seminaristi». Anche a questo serve la Giornata di sensibilizzazione per il Seminario.


PER APPROFONDIRE: Seminario Pio XI, don Pangallo: «Qui formiamo i futuri sacerdoti»


È un anno di grazia, il 2022, per la Comunità del Seminario arcivescovile di Reggio Calabria - Bova, formata attualmente da 26 seminaristi, 8 dei quali provenienti dal Madagascar. «Con grandi sacrifici - fa sapere il rettore - si sta cercando di non far mancare ciò che è necessario al cammino formativo di ciascun seminarista». Da qui l'ulteriore esortazione rivolta a ciascun parroco non solo nell'organizzare al meglio la giornata, ma anche «a promuovere sempre più la pastorale vocazionale all'interno delle rispettive comunità».

Articoli Correlati

Padre Mundjo Benoit riceve la cittadinanza onoraria di San Roberto

Si è spento padre Mundjo Benoit, domani le esequie a San Roberto

Il sacerdote Wilondja Mundjo Benoit, di origini congolesi, ha concluso ieri la sua vita terrena. Era il pastore della comunità di San Roberto (Reggio Calabria) dal 2002. Prima era stato vicario parrocchiale nella parrocchia San Pio X al Santuario di Modena. Si è sempre distinto per i suoi tratti umani e per la sua grande bontà. Era anche punto di riferimento per la comunità congolese a Reggio Calabria.