Avvenire di Calabria

Dopo la consacrazione episcopale, è tutto pronto per le celebrazioni di sabato 9 luglio

Lamezia si prepara ad accogliere l’ingresso del vescovo Parisi

Alle 18 l'accoglienza del Capitolo dei canonici e subito dopo l'atto di affidamento alla Vergine la santa messa in Cattedrale con il rito della presa di possesso canonico

di Salvatore D'Elia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sabato scorso la consacrazione a Santa Severina, nel crotonese, suo paese natale, il vescovo Serafino Parisi si appresta a fare il suo ingresso nella diocesi di Lamezia Terme. Sabato 9 l'accoglienza.

L’ingresso del vescovo di Lamezia Terme monsignor Serafino Parisi, in programma sabato  9 luglio, avrà inizio alle ore 18 nei pressi della stele della Madonnina in Piazza Ardito dove il nuovo pastore della Chiesa lametina sarà accolto dal Capitolo dei Canonici e dal Collegio dei Consultori. Dopo l’atto di affidamento alla Vergine Maria e ai Santi Apostoli Pietro e Paolo, avrà inizio una breve processione verso la Cattedrale, per dare inizio alla celebrazione eucaristica con il rito della presa di possesso canonico della diocesi di Lamezia Terme.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Saranno allestiti due maxischermi su Corso Numistrano. Sono state predisposte tre aree parcheggio per la giornata del 9 luglio: l’area parcheggio dell’area mercatale “Gianni Lucchino” di Via Misiani per gli autobus e le autovetture personali provenienti da fuori Lamezia e per i pullman organizzati dalle comunità parrocchiali della diocesi; le aree parcheggio in Piazza Bovio e Piazza Tommaso Campanella per le autorità; l’area di Piazza Salvo D’Acquisto per i vescovi. I sacerdoti diocesani potranno scegliere liberamente di utilizzare l’area parcheggio di Via Misiani o provvedere secondo le proprie esigenze.

 Il punto di accesso per i fedeli che vorranno partecipare alla celebrazione sarà su Corso Numistrano, nelle vicinanze degli uffici dell’agenzia per l’impiego. Non sono previsti pass per i fedeli. Le autorità accederanno all’area della celebrazione da piazza  Stocco (dietro il palco)

L’assistenza e l’accoglienza alle persone ammalate e con disabilità durante la celebrazione sarà a cura dei volontari della sottosezione lametina dell’Unitalsi.


PUÒ INTERESSARTI ANCHE: Saluto Schillaci, le parole del vescovo di Lamezia Terme: «Esperienza unica»


Dalla Chiesa lametina, sin da ora, arriva - attraverso un comunicato stampa - «un ringraziamento al Comando di Polizia Municipale di Lamezia Terme, alle Forze dell’Ordine e alle associazioni a vario titolo coinvolte nella celebrazione del 9 luglio: Rinnovamento nello Spirito, Agesci, Masci, Associazione Nazionale Polizia di Stato (ANPS), Malgrado Tutto, Servizio Emergenza Radio (Servizio Emergenza Radio), Gruppo Statuari Cattedrale, associazione culturale "Pietro Ardito" San Teodoro».

Articoli Correlati

50 anni fa a Riace il ritrovamento dei Bronzi

Era il 16 agosto del 1972 quando al largo delle coste di Riace, in Calabria, dopo una segnalazione del sub Stefano Mariottini, i carabinieri riportavano alla luce due statue uniche al mondo, i Bronzi di Riace.