Avvenire di Calabria

Riaprono i cancelli della struttura che ospita dodici disabili adulti dell'hinterland di Villa San Giovanni

Dopo dieci mesi riapre il Centro diurno “Rose Blu”

Un ritorno alla normalità che segue la firma della Convenzione avvenuta lo scorso 24 agosto in Comune

di Federico Minniti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo dieci mesi riapre il Centro diurno "Rose Blu". Chiusa la querelle amministrativa, il centro che opera coi disabili adulti dell'hinterland di Villa San Giovanni ha riaperto i suoi cancelli nella giornata di ieri.

Riapre il Centro diurno "Rose Blu"

Nei mesi scorsi abbiamo seguito molto da vicino la vicenda legata al Centro diurno "Rose Blu". Un caso paradossale dove la burocrazia ha sospeso i diritti di dodici disabili e delle loro famiglie.

La firma della convenzione è arrivata il 24 agosto. A sottoscriverla, il presidente di "Rose Blu", Domenico Barresi e la dirigente del settore Politiche sociali del comune villese, Maria Grazia Papasidero.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


«Grazie a quanti ci hanno sostenuto sia moralmente che finanziariamente con il loro contributo economico. Le Rose Blu tornano a fiorire» è il commento proprio di Domenico Barresi alla notizia della riapertura.

Il Centro diurno è attivo dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 14, con tantissime attività tra cui i laboratori di ceramica, musicoterapia e mantenimento scolastico.


PER APPROFONDIRE: Il nostro reportage durante la sospensione del servizio per i disabili adulti


Una bella notizia, quella della riapertura che lascia auspicare un ritorno alla normalità. Uno spiraglio di luce per famiglie e caregiver che, da ieri, ritrovano un valido compagno di viaggio nella cura amorevole per i loro parenti fragili.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.