Avvenire di Calabria

Dopo l'ultimo lavoro "Accadde una notte", lo scrittore reggino si presenta ai lettori con un nuovo romanzo

“Innamorarsi”, l’ultimo romanzo di Giuseppe Notaro

L'autore: «Ringrazio l'editore per avermi ancora una volta accordato fiducia e la mia famiglia per il sostegno alla mia passione»

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo l’ultimo lavoro “Accadde una notte” del 2020, lo scrittore reggino Giuseppe Notaro si presenta ai lettori con un nuovo romanzo fresco di stampa.

Pubblicato da Calabria Letteraria Editrice del Gruppo Rubbettino, si chiama “Innamorarsi” l’ultima fatica dello scrittore reggino, Giuseppe Notaro. Il volume, a breve disponibile in libreria e sulle piattaforme online, è ambientato in Amazzonia e introduce in apertura una frase dello scrittore scozzese A.J. Cronin: “Come fa a vivere questa gente? Fornirò io la risposta. Non vivono. Esistono”.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Una storia avvincente, frutto della fantasia dell’autore, che catapulta il lettore nella misteriosa foresta amazzonica e che si intreccia con le descrizioni dei luoghi e le condizioni del popolo indigeno. Per quest’ultimo motivo, l’opera può essere definita, in senso lato, un testo divulgativo.

"Innamorarsi" è il dodicesimo libro di Giuseppe Notaro

«Con il mio dodicesimo libro - spiega lo scrittore Giuseppe Notaro - ho provato ancora una volta a coniugare fantasia e realtà. Un filone che si ripete e che spero possa essere gradito ai lettori. In “Innamorarsi”, la vicenda ruota attorno a Denis Vinci, docente di antropologia, il quale durante la sua permanenza in Amazzonia, per motivi di studio, incontra una giovane indigena, Atashì, con la quale intreccia una storia d’amore. Ma la ragazza è promessa ad un uomo della tribù... Nelle pagine del romanzo, mi soffermo, in particolar modo, sui disagi che vedono coinvolti gli indigeni di questa area geografica».

Giuseppe Notaro è nato e vive a Reggio Calabria. Laureato in Economia e Commercio ed in Giurisprudenza, è stato funzionario amministrativo presso il Provveditorato agli Studi di Reggio Calabria e di Messina. Incline, sin da giovanissimo, alla letteratura, alla musica e all’arte in genere, da più di un ventennio coltiva la passione per la scrittura. Per i suoi libri, di recente, gli è stata conferita, da parte del Consiglio Regionale della Calabria, una targa di merito. Nonché, il Premio Giuseppe Calogero da parte dell’associazione culturale omonima.


PER APPROFONDIRE: Premio Pensabene, i testi vincitori della terza edizione


«Permettetemi di ringraziare - conclude Giuseppe Notaro - il Gruppo Rubbettino per avermi accordato fiducia ancora una volta, la mia famiglia per il sostegno alla mia passione di scrittore, Antonella Pellicanò per la realizzazione del disegno di copertina che fotografa in pieno la vicenda del mio nuovo libro e quanti decideranno di leggere il mio nuovo romanzo».

Articoli Correlati