Avvenire di Calabria

Si rinnova il direttivo della Milizia dell'Immacolata presente nella parrocchia San Massimiliano Maria Kolbe di Catanzaro

Catanzaro, un nuovo direttivo per la Milizia dell’Immacolata

Dopo l’elezione, avvenuta secondo gli statuti dell’associazione, si è tenuta la preghiera comunitaria con tutti i soci

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si rinnova il direttivo della Milizia dell'Immacolata presente nella parrocchia San Massimiliano Maria Kolbe di Catanzaro. Dopo l’elezione, avvenuta secondo gli statuti dell’associazione, agli eletti è stato chiesto pubblicamente da parte dell’assistente regionale la volontà di accettare l’incarico designato.

Milizia dell'Immacolata, ecco il nuovo direttivo a Catanzaro

La Milizia dell’Immacolata presente nella parrocchia San Massimiliano Maria Kolbe di Catanzaro ha il suo nuovo direttivo. Ad eleggerlo gli associati della Milizia locale, alla presenza dell’assistente regionale, Padre Ionel Antochi, del presidente per la Calabria, Fabio Pellicori, e del parroco don Giovanni Scarpino.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


A guidare il nuovo mandato di presidente sarà Anna Brugnano, già da tempo alla guida dell’associazione. Nel direttivo sono stati eletti la vice presidente, Francesca Cacia, la segretaria, Elisa Capalbo, le consigliere, Pamela Gnoriselli e Immacolata Nadiani, e la tesoriera, Antonella Pettinato.

La serata è iniziata con un momento di preghiera e con i saluti del parroco e dei responsabili regionali, che hanno evidenziato la necessità di portare avanti il carisma di San Massimiliano Maria Kolbe, che il 6 ottobre del 1907, a Roma, nel Collegio Internazionale dei Frati Minori Conventuali, fondo la Milizia dell’Immacolata.

Si consacrò insieme ai suoi amici alla Vergine Immacolata, ponendosi liberamente come strumento docile e generoso nelle sue mani per portare gli uomini a Dio. E lo fece in ogni modo e con tutti gli strumenti a sua  disposizione, come la stampa, sino a dare la sua stessa vita per salvare un padre di famiglia nel campo di concentramento di Aushwitz, il 15 agosto del 1941.

Dopo l’elezione, avvenuta secondo gli statuti dell’associazione, agli eletti è stato chiesto pubblicamente da parte dell’assistente regionale la volontà di accettare l’incarico designato.


PUÒ INTERESSARTI ANCHE: Il coro del Sacro Cuore abbraccia monsignor Frisina


Una forte emozione da parte di tutti i presenti che hanno gioito per questo momento di fede, che significherà sempre più impegno nella vita della comunità parrocchiale, dove la Milizia dell’Immacolata da sempre anima la preghiera comunitaria e la santa messa, collaborando alle attività del catechismo, del coro e della caritas parrocchiale.

Articoli Correlati

Le processioni del maestro Stellario Baccellieri

Conosciamo meglio l’artista reggino, conosciuto anche come il Pittore del Caffè Greco o il Pittore dei Caffè. Stellario Baccellieri ama ancora immortalare le processioni della sua Calabria.