Avvenire di Calabria

Cambiamenti climatici, economia e agricoltura al centro dell'incontro in programma sabato 21 maggio

Cassano allo Jonio, a confronto su rinnovabili e ambiente

Tra i relatori anche il vescovo di Cassano Jonio, monsignor Francesco Savino

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ora la guerra in Ucraina, prima l’emergenza Covid hanno dimostrato quanto fragile sia la nostra società e quanto sottile sia la linea che mantiene in piedi il nostro modello economico.

Prezzi alle stelle dei generi alimentari, caro-bollette, carenza di materie prime sono gli impatti più evidenti della crisi innescata dalla guerra in Ucraina oggi, dall'emergenza Covid - 19, ieri. Un carrello della spesa sempre più pesante, luce e gas alle stelle, inflazione e costi ormai insostenibili per un pieno di benzina, sono le conseguenze con cui ci ritroviamo a fare i conti quotidianamente.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Senza contare gli effetti ormai sotto gli occhi di tutti dei cambiamenti climatici. Cosa fare? Come tradurre questo ciclone in un’opportunità di crescita? Se ne parlerà sabato 21 maggio alle 17.30 nel corso dell’incontro "Rinnovabili, comunità, agricoltura – Economia e sostenibilità per il Sud", al Circolo cittadino a Castrovillari.

Cassano allo Jonio, monsignor Savino parla di ambiente e rinnovabili

Tra i relatori al convegno – moderato dal giornalista Antonio Pandolfi – interverrà il vescovo della diocesi di Cassano allo Jonio, monsignor Francesco Savino.


PER APPROFONDIRE: Messa universitari reggini, Morrone: «Il vero sapere è l’amore»


Tra i relatori, inoltre, il Sindaco di Castrovillari Domenico Lo Polito, la vicepresidente della commissione Ambiente alla Camera dei deputati Rossella Muroni, l’assessore all’Agricoltura e forestazione Gianluca Gallo, il presidente del parco nazionale del Pollino Domenico Pappaterra, la vicepresidente regionale del Fai Laura Carratelli e il presidente regionale dei Circoli dell’Ambiente e della cultura rurale Francesco Tetro.

Articoli Correlati

50 anni fa a Riace il ritrovamento dei Bronzi

Era il 16 agosto del 1972 quando al largo delle coste di Riace, in Calabria, dopo una segnalazione del sub Stefano Mariottini, i carabinieri riportavano alla luce due statue uniche al mondo, i Bronzi di Riace.